Il “Diario di una schiappa” parla latino: Greg diventa l'inepto puero

Il traduttore d'eccezione è monsignor Gallagher: il curatore del profilo Twitter in latino di Papa Francesco
di Stefania Piras
2 Minuti di Lettura
Martedì 31 Marzo 2015, 19:04 - Ultimo aggiornamento: 23:03

Non solo Cicerone. Alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna è arrivata la notizia che verrà tradotto in latino “Diario di una schiappa”, il best seller che ha venduto150 milioni di copie nel mondo, tradotto in 44 lingue e 51 paesi. Immaginate di sfogliare il volume dell' "inepto puero": l'impressione sarà di un latino molto più friendly. E infatti questo è uno degli obiettivi della traduzione: far avvicinare i ragazzi a una lingua antica spesso ostica che fa dannare gli studenti dei licei.

Le avventure uscite dalla penna di Jeff Kinney saranno disponibili in latino, e in Italia, a partire dal prossimo 6 maggio. Il nostro paese si conferma culla del classicismo e avrà una precedenza editoriale assoluta. Il resto del mondo per questa chicca da latinisti dovrà aspettare settembre. Tiratura: 10 mila copie. Il primo volume si intitolerà: Commentarii de Inepto Puero.

Il traduttore è Monsignor Daniel B. Gallagher, latinista dell’ufficio Vaticano per le Lettere Latine e curatore del profilo Twitter in latino di Papa Francesco. In questa nuova versione classica, Diario di una schiappa, potrebbe finire sul comodino del pontefice, monsignor Gallagher non lo esclude: “Speriamo di riuscire a darlo a Papa Francesco. Il suo latino è molto buono e gli piacerà sicuramente“.

E chissà che durante un compito in classe tra le temibilissime versioni di latino da tradurre non compaiano un giorno anche le storie di Greg, il ragazzino pasticcione che deve affrontare bulli e peripezie, decisamente più famigliare dei protagonisti di congiure e battaglie.