Bradley Welsh ucciso a Edimburgo: aveva recitato in Trainspotting 2

Giovedì 18 Aprile 2019
​Bradley Welsh, morto a Edimburgo, aveva recitato in Trainspotting 2

Bradley Welsh è stato ucciso a Edimburgo. L'attore che ha partecipato al film "Trainspotting 2" è morto ieri in seguito ad alcuni colpi di pistola esplosi nella sua casa nel West End. La polizia, accorsa a Chester Street, ha trovato l'uomo privo di vita. Welsh era nato a Moredun, un quartiere di Edimburgo, diventando famoso grazie alla boxe. E non solo. E' ricordato anche come un hooligan. Partecipò infatti a diversi scontri tra i tifosi più accesi del Regno Unito.

Trainspotting, la creazione di un cult: dal film ai gadgets

Welsh ha recitato in Trainspotting 2 insieme a Ewan McGregor, Ewen Bremner, Jonny Lee Miller e Robert Carlyle interpretando il personaggio di una gang: Mr. Doyle. L'ex campione di pesi leggeri ABA e tifoso dell'Hibernian, è stato anche protagonista di alcuni progetti di beneficenza nella città scozzese dove ha aiutato alcuni giovani a stare lontano dalla strada, nella sua Holyrood Boxing Gym. Tantissimi i tributi sui social per Welsh, tra i quali anche Irvine Welsh lo scrittore che creò Trainspotting: «Arrivederci amico stupendo e bellissimo. Grazie per avermi reso una persona migliore e per avermi aiutato a vedere il mondo in un modo più gentile e saggio»
 

 

Ultimo aggiornamento: 15:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma