L'Azzurro Scipioni chiude dopo 40 anni: storico cinema d'essai di Roma creato dal regista Silvano Agosti. Ma l'esperienza sarà preservata

Venerdì 5 Marzo 2021
1
Silvano Agosti, creatore del cinema Azzurro Scipioni

Dopo 40 anni l'Azzurro Scipioni, storico cinema d'essai di Roma, creato dal regista Silvano Agosti che da allora l'ha diretta e gestita, chiude per l'impossibilità di continuare a gestire le spese delle sala, chiusa da mesi, per la pandemia. Tuttavia l'esperienza e la missione del cinema, potrebbero proseguire attraverso altri canali, da un docufilm sulla sala al quale lavora Agosti, alla collaborazione, attraverso Roma Capitale, con altre istituzioni dalla Fondazione cinema per Roma alla Casa del Cinema.

«Voglio dare un addio alla mia sala cinematografica Azzurro Scipioni di Roma insieme a tutti quelli che l'hanno frequentata. Desidero comunicare ai più fedeli che abbiamo deciso di realizzare un Film raccontando i quarant'anni della sua esistenza. Si tratta di un Film che renderà immortale una realtà amata da migliaia di giovani che all'Azzurro Scipioni hanno scoperto il Cinema d'Autore e i suoi capolavori» ha scritto il regista sul sito della sala, dando il via anche a una raccolta fondi per la realizzazione del progetto.

«Dopo aver instaurato in queste settimane un dialogo e un ascolto costante sia con Silvano Agosti che con la proprietà del cinema Azzurro Scipioni, abbiamo compreso la volontà di Silvano di non proseguire - spiega in una nota l'Assessora alla Crescita culturale di Roma Capitale Lorenza Fruci. - Ho così chiesto alla Casa del Cinema di accogliere questa grande esperienza e portarla nuovamente a disposizione della comunità, promuovendo delle serate dedicate alla Casa. Contemporaneamente faccio un appello anche alla Fondazione Cinema per Roma, perché promuova anche in sinergia con la Casa del Cinema iniziative che consentano di non disperdere il lavoro di Agosti e il valore dell'esperienza dell'Azzurro Scipioni».

 Inviti subito accolti: «Ho seguito personalmente la vicenda di Silvano Agosti e proporrò che la Fondazione Cinema per Roma possa condividere un'iniziativa che consenta di non disperdere il valore dei quarant'anni di storia dell'Azzurro Scipioni - spiega Laura Delli Colli, presidente della fondazione Cinema per Roma -. È un tema sul quale, con l'invito di Roma Capitale anche alla Casa del Cinema, ha già dato disponibilità tra i nostri Soci Fondatori, la Regione Lazio». La Casa del Cinema «ha sempre accolto il bel cinema di Silvano Agosti - spiega il direttore Giorgio Gosetti -. Siamo lieti di affiancare l'impegno di Roma Capitale a sostegno del suo lavoro mettendo a disposizione una delle nostre sale per sei appuntamenti dedicati a Silvano Agosti e con lui concordati, nonché di predisporre una grande serata intitolata all'Azzurro Scipioni (alla presenza di Silvano) nel quadro della nostra stagione estiva all'arena Ettore Scola. Confermiamo inoltre la piena disponibilità di Casa del Cinema a mettere a disposizione la nostra sala per l'anteprima italiana (o romana) del documentario sulla storia dell'Azzurro Scipioni che sappiamo essere uno dei prossimi programmi cui Silvano intende porre mano nel futuro prossimo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA