Omicron BE9, nuova sottovariante allarma il Brasile. «Potrebbe far "risorgere" la pandemia»

Nelle ultime 24 ore sono state registrate 5.548 nuove infezioni in tutto il Paese, con una media settimanale di 9.128 al giorno, che rappresenta un aumento del 77% rispetto alla media di due settimane fa

Omicron BE9, nuova sottovariante scoperta in Brasile. «Ha "riattivato" i contagi e può diffondersi ancora»
2 Minuti di Lettura
Martedì 15 Novembre 2022, 17:12 - Ultimo aggiornamento: 18 Novembre, 08:53

Una nuova variante di Omicron spaventa il Brasile, dove si regista una ripresa dei contagi Covid. La sottovariante BE9 è stata rilevata nello Stato di Amazonas: gli esperti dell'Istituto Fiocruz, ente dipendente dal governo federale, hanno confermato la scoperta e ritengono che questa abbia contribuito a «riattivare» la malattia nella zona.

Quinta dose nel Lazio, dove trovare i vaccini aggiornati: la lista degli hub

Covid, la nuova sottovariante di Omicron spaventa il Brasile

«Ciò che accade nello Stato di Amazonas può ripetersi in altre regioni» del Paese, ha riferito il ricercatore di Fiocruz, Thiago Graff. In Amazonas la media mobile dei contagi è passata da 230 al giorno a più di 1.000 tra inizio e fine ottobre. Il grafico nazionale parallelamente ha mostrato un'accelerazione dei tassi di infezione attribuiti alla sottovariante BQ1 di Omicron. Nelle ultime 24 ore sono state registrate 5.548 nuove infezioni in tutto il Paese, con una media settimanale di 9.128 al giorno, che rappresenta un aumento del 77% rispetto alla media di due settimane fa, secondo i dati dei governi statali pubblicati oggi dal portale di notizie G1.

Secondo Tiago Gräf la nuova sottovariante sta facendo «risorgere la pandemia in Amazzonia» e, scrive su Twitter, «ciò che accade lì tende a ripetersi in altri stati brasiliani e potrebbe accadere di nuovo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA