Covid, Rt fermo a 0.68: «Tutte le regioni a rischio basso tranne la Sardegna»

Covid, Rt fermo a 0.68, incidenza scende ancora da 32 a 26
2 Minuti di Lettura

«Tutte le regioni a rischio basso tranne la Sardegna». Il valore medio nazionale dell'incidenza dei casi Covid ogni 100 mila abitanti scende ancora dalla scorsa settimana passando da 32 a 25. Fermo invece l'Rt nazionale, allo stesso valore di 7 giorni fa: 0,68. Sono, secondo quanto si apprende, i dati contenuti nella bozza di monitoraggio Iss-Ministero della Salute, ora all'esame della cabina di regia, che saranno presentati oggi. 

Zona bianca, Lazio, Lombardia, Piemonte, Emilia, Puglia e Trento da lunedì. Stop coprifuoco, ma la mascherina resta

«Tutte le Regioni/Province autonome sono classificate a rischio basso secondo il Dm del 30 aprile 2020 tranne una, la Sardegna, a rischio moderato. Tutte le Regioni/Pa hanno un Rt medio inferiore a 1 nel limite inferiore del range, e quindi una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo 1». È quanto si legge nella bozza del report Istituto superiore di sanità (Iss)-ministero della Salute sul monitoraggio Covid-19 in Italia.

Questa settimana poi, nessuna Regione o Provincia autonoma supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o area medica. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è 8%, sotto la soglia critica, con una diminuzione nel numero di persone ricoverate che passa da 1.033 (31 maggio 2021) a 688 (8 giugno 2021). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende ulteriormente (8%). Il numero di persone ricoverate in queste aree passa da 6.482 del 31 maggio 2021 a 4.685 dell'8 giugno 2021.

Covid Lazio, bollettino 10 giugno: 194 nuovi casi (126 a Roma). Al via prenotazioni vaccino 12-16 anni

Da lunedì 14 giugno saranno 13 le Regioni in zona bianca. Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Piemonte, provincia autonoma di Trento e Puglia raggiungeranno così Abruzzo, Liguria, Umbria, Veneto, Molise, Friuli Venezia Giulia e Sardegna. Se il trend in discesa dovesse confermarsi anche la settimana, dal 21 giugno, potrebbero diventare bianche anche Basilicata, Calabria, Campania, Marche, provincia autonoma di Bolzano, Sicilia e Toscana.

Vaccini Lazio, via agli open junior: già pronti oltre 100 pediatri

Venerdì 11 Giugno 2021, 09:36 - Ultimo aggiornamento: 12 Giugno, 10:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA