Contagi risalgono, Rezza e Brusaferro: misure più rigide per chi arriva da Spagna e Portogallo

Contagi risalgono, Rezza e Brusaferro: misure più rigide per viaggi da Spagna e Portogallo
3 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Luglio 2021, 18:14 - Ultimo aggiornamento: 10 Luglio, 15:13

I contagi stanno risalendo, commentano Silvio Brusaferro e Gianni Rezza presentando il monitoraggio settimanale della Cabina di Regia, e si stanno valutando misure più rigide per chi arriva da Spagna e Portogallo. «Si sta valutando di prendere misure più rigide per chi arriva da Spagna e Portogallo», ha detto il direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute, Gianni Rezza, rispetto agi ingressi da dove al momento non è prevista nessuna misura di quarantena.

Vaccini, con due dosi copertura da ricoveri e morte «fino al 100%»: i dati dell'Iss

Variante Delta, Burioni: «Terza dose Pfizer? Ancora non serve. Bene lo stop Usa»

Rezza: terza dose vaccino non sappiamo quando

«La terza dose è nelle cose ma non sappiamo ancora quando», ha poi detto Rezza, spiegando che servono più dati. «Sappiamo che l'effetto del vaccino sono anticorpi che durano 8-9 mesi ma serve monitorare l'effetto delle varianti. In ogni caso non è detto che servirà vaccinare ogni anno e comunque si partirà dai più fragili».

Brusaferro: sequenziamenti al 6%, variante Delta e K +10% in 15 giorni

 

«Nel mese di giugno i sequenziamenti hanno superato il 6%, dato positivo e in continuo aumento che ci consente di avere un quadro della circolazione delle varianti. La variante Alfa resta dominante» ma «la variante Kappa e Delta sono oggi al 27,7%, a maggio erano al 5%, 15 giorni fa erano al 16,7%, quindi in netto aumento. Rimane circolante anche la variante Gamma, o brasiliana, intorno al 12%». È quanto emerge dai dati del bollettino delle varianti illustrati dal presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro.

Aumento casi in 11 Regioni in 7 giorni

 

«Undici regioni o province autonome vedono casi in aumento negli ultimi 7 giorni». È quanto si legge sulle slide illustrate dal presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa sull'analisi dei dati del monitoraggio settimanale della Cabina di Regia. Per quanto riguarda la situazione epidemiologica italiana, ha spiegato, «la curva dei casi viaggia a livelli bassi e è in decrescita ma il dato va letto confrontandolo con quello della della settimana precedente: la scorsa settimana c'era una decrescita si era fermata, ora vediamo più regioni che che hanno cominciato una lieve ricrescita».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA