Bollettino Covid di ieri 23 gennaio: 138.860 casi e 227 morti, ​tasso di positività è al 14,9%. Quasi 10 milioni di italiani contagiati da inizio pandemia

I dati del contagio del Ministero della Salute

Bollettino Covid di oggi 23 gennaio
6 Minuti di Lettura
Domenica 23 Gennaio 2022, 15:01 - Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio, 01:18

Covid, il bollettino nazionale di ieri domenica 23 gennaio 2022. Sono 138.860 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 171.263. Le vittime sono invece 227, mentre ieri erano state 333.

Sono 933.384 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 1.043.649. Il tasso di positività è al 14,9%, in calo rispetto al 16,4% di ieri. Sono 1.685 i pazienti in terapia intensiva, 9 in più nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 132. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 19.627, ovvero 185 in più rispetto a ieri.

L'Italia verso i 10 milioni di contagiati da inizio pandemia

Si avviano a superare quota 10 milioni i contagiati dal Covid in Italia dall'inizio della pandemia. Ad oggi sono 9.923.678, secondo i dati del ministero della Salute, con un aumento di 138.860 nelle ultime 24 ore. Gli attualmente positivi sono 2.734.906, con un incremento di 10.957 nelle ultime 24 ore. I morti sono saliti a 143.296. I dimessi e i guariti sono invece 7.045.249, con un incremento di 131.303 rispetto a ieri.

Bollettino, i dati delle Regioni

Veneto

Il Veneto supera la quota psicologica del milione di persone rimaste infettate dall'inizio della pandemia, nel febbraio 2020. Il dato aggiornato oggi dal bollettino della Regione è di 1.008.962. Ma la curva di crescita dei positivi è adesso meno accentuata. Nelle ultime 24 ore sono stati 14.976 i nuovi contagi ( 3.797 meno del giorno precedente), a fronte di un numero record di tamponi (oltre 165mila). I decessi sono 12, per un totale dall'inizio della crisi sanitaria di 12.938 vittime. Il Veneto fa però ancora i conti con un platea enorme di cittadini attualmente positivi e in isolamento: 288.819 (+ 10.988). I dati più confortanti arrivano dagli ospedali: i posti letto occupati da malati Covid in area medica sono 1.727 (-17), quelli in terapia intensiva 183 (-6).

 

Toscana 

In Toscana sono 664.247 i casi di positività al Coronavirus, 10.904 in più rispetto a ieri (4.363 confermati con tampone molecolare e 6.541 da test rapido antigenico). I nuovi casi hanno un'età media di 36 anni circa, con il 30% di contagiati giovanissimi, con meno di 20 anni, mentre un altro 22% ha tra 20 e 39 anni, il 33% tra 40 e 59 anni, l'11% tra 60 e 79 anni, il 4% ha 80 anni o più. Purtroppo sono ancora tanti i decessi tra i pazienti Covid: nelle ultime 24 ore ce ne sono stai altri 26 -metà uomini, metà donne, età media 83,5 anni circa, residenti nelle province di Firenze (8), Prato (1), Pistoia (2), Lucca (3), Pisa (7), Livorno (3), Siena (2) - che portano il totale a 8.033. In calo invece i ricoveri: oggi sono 1.454, 21 in meno rispetto a ieri, di cui 121 in terapia intensiva, 1 in meno. Questi alcuni dati diffusi dalla Regione. I guariti crescono del 2,2% e raggiungono quota 476.816 (71,8% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 179.398, +0,4% rispetto a ieri. Complessivamente, 177.944 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (705 in più rispetto a ieri, più 0,4%). Sono 53.351 (2.434 in più rispetto a ieri, più 4,8%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Riguardo alle singole province quella di Firenze registra 3.254 casi in più rispetto a ieri che le fanno superare i 200.000 casi complessivi da inizio pandemia: oggi ne conta 200.222. In provincia di Prato si registrano 692 casi in più rispetto a ieri, in quella di Pistoia 919, a Massa Carrara 411 in più, in provincia di Lucca 1.104, in quella di Pisa 1.227, in quella di Livorno 1.087, in provincia di Arezzo 968, in quella di Siena 569, in quella di Grosseto 673.

 

Sardegna

Frenata dei contagi in Sardegna ma altri 4 morti nelle ultime 24 ore, tra cui un uomo di 49 anni residente nella provincia d Sassari. I nuovi casi confermati di Covid sono 795 (-318) sulla base di 3.391 persone testate. I decessi: oltre al 49enne, un uomo di 92 anni del Sassarese, una donna di 74 della provincia di Oristano e una donna di 89 della città metropolitna di Cagliari. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 10.136 tamponi per un tasso di positività del 7,8 per cento contro il 4,7 dell'ultima rilevazione. Stabile il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, in tutto 30, sale invece di 12 quello in area medica, per un totale di 287 posti letto occupati da positivi. Infine sono 22.303 (+225) in isolamento domiciliare.

Marche

Nelle ultime 24 ore nelle Marche sono stati registrati 5.483 nuovi casi di contagio al coronavirus ma l'incidenza cumulativa su 100mila abitante risulta solo in lieve rialzo rispetto a ieri (da 2.609,65 a 2.647,05) con la curva che si è in sostanza quasi appiattita negli ultimi tre giorni. I dati emergono dall'aggiornamento dell'Osservatorio epidemiologico regionale. È ancora il capoluogo di regione Ancona a rilevare il numero più alto di casi (1.563; ieri 1.583); seguita dalle province di Pesaro (1.293), Macerata (991), Ascoli Piceno (798), Fermo (623); 215 i contagiati provenienti da fuori regione. Tra i nuovi positivi 609 accusano sintomi (da pauci sintomatici a critici); i casi comprendono 3.021 contatti stretti di positivi, 857 contatti domestici, 20 in ambito scolastico/formativo, 11 in ambiente di vita/socialità, 5 in setting lavorativo, 2 in ambito assistenziale e 2 sanitario; per 935 casi in corso approfondimenti epidemiologici. Non muta la 'classificà delle classi d'età con più casi di contagio: 1.465 persone tra i 25 e 44 anni, 1.222 tra 45 e 59 anni, 567 ragazzini tra i 6 e i 10 anni e 445 nella fascia 14-18 anni. Il totale di tamponi eseguiti è 17.081 (14.386 tra tamponi di diagnosi e test antigenici, con il 38,1% di positivi; 2.695 nel percorso 'guariti').

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.448 tamponi molecolari sono stati rilevati 766 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 14,06%. Sono inoltre 13.139 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2.228 casi (16,96%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 38 mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti ammontano a 450. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda l'andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia d'età più colpita è quella 40-49 anni (17.54%), seguita dalla 50-59 (16.57%), dalla 30-39 (13.36%) e dalla 20-29 (9.22%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 2 donne: una di 97 anni di Gorizia (deceduta in una Rsa) e un'altra di 70 anni di Latisana (deceduta in ospedale). I decessi complessivamente sono pari a 4.398, con la seguente suddivisione territoriale: 1.063 a Trieste, 2.135 a Udine, 833 a Pordenone e 367 a Gorizia. I totalmente guariti sono 172.380, i clinicamente guariti 734, mentre le persone in isolamento sono 60.911.

© RIPRODUZIONE RISERVATA