AstraZeneca, a Cipro donna di 39 anni muore per una trombosi dopo la prima dose: aperta un'inchiesta

AstraZeneca, a Cipro donna di 39 anni muore dopo la prima dose: aperta un'inchiesta
2 Minuti di Lettura
Lunedì 24 Maggio 2021, 11:59 - Ultimo aggiornamento: 13:47

Un altro dramma, un'altra inchiesta. Una britannica di 39 anni è morta in un ospedale di Cipro per una trombosi (coagulo del sangue) dopo avere ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca. Lo riferisce l'agenzia di stampa cipriota CNA.

La donna, ricoverata in terapia intensiva nell'ospedale di Nicosia, ha ricevuto la prima fiala il 6 maggio scorso nella località turistica di Paphos, sulla costa occidentale. Pochi giorni dopo ha accusato i primi sintomi. Le autorità cipriote hanno aperto un'inchiesta per verificare se «il grave caso di trombosi» è legato al vaccino.

Inoltre, le autorità stanno indagando su altri 4 casi di «lieve incidenti di coagulazione del sangue»: 3 avvenuti con il vaccino di AstraZeneca e uno dopo la dose di Pfizer. Alcuni Paesi hanno limitato o eliminato AstraZeneca dalle campagne nazionali di vaccinazione dopo i casi di coaguli di sangue molto rari, sebbene l'Ema affermi che i benefici superano i rischi.

AstraZeneca e Pfizer «molto efficaci» contro la variante indiana (ma solo dopo il richiamo)

AstraZeneca è il principale vaccino usato a Cipro dove i medici di famiglia hanno permesso la somministrazione a chiunque sopra i 20 anni. Ma molte persone che prenotano online hanno snobbato AstraZeneca optando per altri vaccini.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA