Aeroporto Leonardo Da Vinci, rivoluzione E-Gates: il controllo passaporti si fa in 20 secondi

Giovedì 18 Luglio 2019 di Mirko Polisano
1
Aeroporto, Al Leonardo Da Vinci con gli E-Gates tempi rapidi per il controllo dei passaporti

L’aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino punta sul controllo elettronico dei passaporti. All'aeroporto della Capitale va, infatti, il primato sull’utilizzo degli eGate, primo scalo italiano ad aver installato le nuove apparecchiature di controllo digitale del passaporto, e tra i primi in Europa sia per numero di nazionalità abilitate all’utilizzo dei varchi elettronici, sia per percentuale di utilizzatori degli eGate sul totale dei passeggeri al controllo passaporti.
 
Gli impianti sono frutto della stretta collaborazione tra Aeroporti di Roma e il Ministero dell'Interno - Direzione Centrale dell'Immigrazione e della Polizia delle Frontiere- che hanno concepito insieme il progetto.
 
Il Leonardo da Vinci ha installato 51 macchine complessive sullo scalo, delle quali 23 agli arrivi, 24 alle partenze, 4 per i transiti. Di queste, oltre la metà sono abilitate ai passeggeri di nazionalità Extra UE, in particolare: Stati Uniti, Canada, Australia e Nuova Zelanda, Corea del Sud, Giappone e dal 2019 anche Israele e Taiwan. Grazie a questa innovazione, oggi il 44% dei passeggeri effettua il controllo passaporti a Fiumicino utilizza gli eGate.
 
Con i varchi elettronici il tempo per i controlli di frontiera è di 20 secondi complessivi (contro 1 minuto di media del controllo tradizionale).
 
Nel 2018 sono circa 5 milioni i passeggeri che a Fiumicino hanno utilizzato gli eGate, di cui ca. 1,3 milioni di nazionalità extra Europea. Nel 2019, al 16 giugno, i passeggeri transitati sono stati oltre 2,5 milioni, di cui un terzo di nazionalità extra europea. Un vero e proprio boom che ha segnato *un +48% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente*; un dato in continuo miglioramento che nel 2019 potrebbe superare i 6 milioni di passeggeri che usufruiranno del controllo elettronico.
 
Un investimento sul digitale che è stato molto apprezzato dai viaggiatori che hanno potuto usufruire del servizio.
 
Secondo le rilevazioni indipendenti effettuate da ACI - Airport Council International, l’associazione internazionale degli aeroporti che misura attraverso interviste ai passeggeri la qualità percepita in oltre 250 aeroporti in tutto il mondo – anche nel corso del 2018, Fiumicino si conferma al primo posto tra i grandi aeroporti Ue nel gradimento dei viaggiatori. Si conferma l’apprezzamento dei viaggiatori sui processi aeroportuali principali del Leonardo da Vinci, quali i controlli di security (per cortesia del personale, accuratezza e velocità) e il controllo passaporti (per la rapidità del servizio, ottenuta anche grazie all’installazione da parte di ADR di 51 eGate per la lettura digitale del documento europeo).
 
COME FUNZIONANO:
Gli aeroporti della Capitale sono i primi in Italia ad aver abbassato l’età di accesso dai 18 ai 14 anni, grazie a un protocollo d’intesa siglato con il Viminale.  Ma come funzionano? Il viaggiatore, ormai munito di un passaporto elettronico identificabile grazie alla presenza del microchip sulla copertina rigida del documento cartaceo, si presenta ad un varco automatico e pone il proprio passaporto aperto sopra il lettore di uno scanner, in modo che venga superato il primo controllo di accesso. Successivamente viene acquisita da una telecamera l’immagine del suo volto e confrontata con quella contenuta nel chip del passaporto. In caso di esito favorevole si apre secondo e ultimo varco, in caso contrario il viaggiatore dovrà necessariamente procedere attraverso il controllo al varco presidiato da un Agente della Polizia di Frontiera.
 
Per usare gli eGate a Fiumicino è necessario possedere un passaporto europeo (o extra europeo delle otto nazionalità abilitate) ed avere almeno 14 anni. Tutti i passaporti dell’UE sono elettronici, mentre fuori UE sono ancora presenti passaporti non elettronici.
 


E-GATE IN ITALIA:
Malpensa:
10 eGate alle partenze (diventeranno 12 dopo il 27 luglio);
8 eGate arrivi est (diventeranno 10 dopo il 27 luglio);
8 eGate arrivi centrali;
Sono utilizzate sia per passeggeri UE che per passeggeri extra
 
Linate:
4 eGate alle partenze;
6 eGate agli arrivi;
Sono utilizzate solo per passeggeri UE
 
Orio al Serio:
6 egates alle partenze (inizio agosto)
 
Venezia:
6 eGate partenze;
6 eGate arrivi;
Utilizzate sia per passeggeri UE che per passeggeri extra UE, a seconda dei flussi.
 
Napoli:
6 eGate partenze;
6 eGate arrivi;
Sono utilizzate solo per passeggeri UE;
 
Bologna:
3 eGate partenze;
3 eGate arrivi;
Sono utilizzate solo per passeggeri UE.

Ultimo aggiornamento: 11:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA