Pemezia Torvaianica Rugby piange Gloria Ferrazzoli, la supervolontaria che aiutava le squadre del vivaio e accoglieva i tifosi del Sei Nazioni

Pemezia Torvaianica Rugby piange Gloria Ferrazzoli, la supervolontaria che aiutava le squadre del vivaio e accoglieva i tifosi del Sei Nazioni
di Moira Di Mario
2 Minuti di Lettura
Martedì 3 Agosto 2021, 20:48 - Ultimo aggiornamento: 20:52

Addio a Gloria Ferrazzoli che con sorrisi ed entusiasmo contagiosi ha accolto per anni i "fedeli" del Sei Nazioni allo Stadio Olimpico, il vertice del mondo del rugby al quale lei dava tutto il suo tempo libero e tutta la sua passione aiutando anche il movimento ad allargare la base dei praticanti. «Dopo una breve ma grave malattia, Gloria Ferrazzoli, la nostra Gloria, è volata in cielo».

Così il Torvaianica Pomezia Rugby ha dato notizia della morte prematura della componente dello staff e stimata animatrice della società. «Per  15 anni Gloria è stata la mamma dei nostri ragazzi, la prima tifosa delle nostre squadre e incontrastata regina dei terzi tempi. Non vi è atleta delle nostre squadre che non la ricordi con profondo affetto e gratitudine. Gloria era speciale, perché sapeva stare vicino ai ragazzi, perché sapeva condividere con loro gioia e i momenti tristi. Era una presenza rassicurante e serena al loro fianco. L'impegno di Gloria non si limitava solo all'interno dell'associazione: durante le partite della Nazionale Italiana era in prima linea, ad aiutare la Federazione Rugby ad accogliere gli spettatori nello Stadio Olimpico e a svolgere servizi di assistenza».

Stimata e amata dai genitori degli atleti e dagli stessi giocatori, Gloria Ferrazzoli, non ancora 50 anni, si è spenta tra l'amore dei suoi familiari e dei suoi amici più stretti.

«Il suo mondo erano i nostri ragazzi: e un pezzetto della maglia azzurra conquistata dai nostri atleti è anche merito suo. Il Pomezia Torvaianica Rugby - concludono dalla società - esprime sentite condoglianze a Roberto e Marco Catalini stringendosi al loro dolore nel ricordo di Gloria». Tanti i messaggi di cordoglio, stima e affetto arrivati alla famiglia e agli amici.

Tra tutti anche quello del presidente del Torvaianica Pomezia Rugby, Claudio Liberatore: «Mi mancherà la tua allegria, i tuoi occhi luminosi e il tuo saper trovare sempre l'aspetto bello delle cose. Grazie per tutto quello che hai fatto per il mio Andrea e per tutti i ragazzi che ti abbiamo affidato. So che riposerai in pace, perché hai sempre dato il massimo, ed è stato un massimo che è stato importante per tutti noi». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA