Dalle onde di Torvaianica al titolo mondiale: la favola del velista Marco Gradoni

Giovedì 30 Aprile 2020 di Antonio Gravante
Il velista Marco Gradoni

Un ragazzo che ha la stoffa del campione. I numeri del resto sono tutti della sua parte. Il talentuoso Marco Gradoni, portacolori del Circolo Velico Tognazzi Marine Village di Torvaianica, ha conquistato prepotentemente le luci della ribalta a suon di risultati di assoluto prestigio. Facendo leva su un innato acume tattico, l’atleta romano ha vinto con pieno merito le ultime tre edizioni del Campionato Mondiale della classe giovanile “Optimist”, dimostrando di avere tutte le carte per diventare l’enfant prodige della vela italiana. «Questi successi mi ripagano dei grandi sforzi profusi negli ultimi anni - dichiara Marco Gradoni - . Ho lavorato sodo e con la massima umiltà sotto la guida esperta di Simone Ricci. Ogni giorno pensavo a curare al meglio ogni minimo particolare per migliorare le mie prestazioni. Questa è stata la chiave della mia escalation ad alti livelli. Colgo l’occasione per ringraziare in particolar modo mia madre, la quale è sempre al mio fianco e mi sta supportando in questo difficile percorso». 

Il portacolori del Circolo Velico Tognazzi Marine Village vanta nella sua prestigiosa bacheca dei successi anche il premio World Sailor of the Year 2019 assegnato da World Sailing (Federazione Internazionale della Vela), al miglior velista al mondo della passata stagione sportiva. «È un sogno che è diventato realtà. Sono felicissimo di aver iscritto il mio nome nell’Albo d’Oro di un premio così importante - aggiunge Gradoni - . I precedenti vincitori sono delle vere e proprie icone della vela. Ma sono consapevole che per proseguire il mio processo di crescita devo continuare a rimanere con i piedi ben saldi in terra...». 

Il pluricampione del mondo, prima dello stop forzato imposto dal Governo per arginare la diffusione del Covid-19, ha cominciato insieme a Ettore Cirillo (Lega Navale Ostia) un nuovo percorso sportivo nel doppio giovanile 29er. L’equipaggio romano ha ottenuto un più che positivo quattordicesimo posto nella prima tappa dell’EuroCup, svoltasi nel mese di febbraio a Barcellona. «È stata una regata piuttosto impegnativa a causa del forte vento e delle onde formate - conclude Marco Gradoni - . Ma i nostri risultati sono andati sempre in crescendo. Nell’ultima giornata di gare, nonostante un’agguerrita concorrenza, abbiamo centrato due ottimi quarti posti. Questa è la riprova che, con un maggior affiatamento, possiamo lottare alla pari delle principali coppie del circuito. Crediamo fermamente nei nostri mezzi, alla ripresa delle ostilità confidiamo di fare la voce grossa in questa specialità...». L’atleta tirrenico, in attesa dell’imminente ripresa degli allenamenti, parteciperà domani (ore 18) in coppia con il coach Simone Ricci a un webinar della classe Optimist. «Mi fa piacere dare consigli a ragazzi che hanno le qualità per togliersi molte soddisfazioni nella vela...».

© RIPRODUZIONE RISERVATA