Lanuvio, 61enne dimentica le chiavi in casa e si arrampica: morto dopo un volo di 8 metri

foto

Un uomo di 61 anni è morto a Lanuvio (Roma) poco dopo le 19 di domenica in via della Libertà, in pieno centro, davanti all'ufficio postale del paese, dopo essere caduto da una altezza di 8 metri. Secondo le prime ricostruzioni della polizia di Genzano e della squadra scientifica, stava tentando di arrampicarsi sul balcone di casa al primo piano per cercare di entrare poi dalla porta finestra e recuperare le chiavi lasciate dentro. Ma è scivolato e caduto sulla strada morendo sul colpo. Era insieme alla moglie e alla figlia. Sul posto i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatarne la morte per i gravi traumi alla testa. La salma è stata portata al policlinico di Tor Vergata per l'autopsia disposta dal magistrato. L'uomo, Luigi Seri, era molto conosciuto per il suo lavoro di fornaio a Lanuvio e Genzano. Sul posto è andato anche il sindaco di Lanuvio Luigi Galieti, che si è stretto intorno al dolore dei familiari che hanno assistito alla scena.

(Foto Luciano Sciurba)


ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA