Fosse Ardeatine, nel 75esimo anniversario il “Percorso della memoria” degli studenti

Giovedì 21 Marzo 2019
Un weekend lungo per ricordare, a partire da oggi, l'eccidio delle Fosse Ardeatine, nel suo 75esimo anniversario, domenica 24 marzo. Anniversario che cade nell'anno della morte di Rosetta Stame, avvenuta lo scorso febbraio, figlia di Nicola Ugo Stame, partigiano trucidato con altre 334 persone nell’eccidio: la donna 81enne era considerata la depositaria della memoria di quella strage nazista.  Domani, venerdì 22 marzo, nel Municipio Roma VIII, verrà dato spazio e protagonismo alle ragazze e ai ragazzi dei quartieri romani. Alle 9.30 partirà da piazza Sant’Eurosia il “Percorso della Memoria“: una manifestazione a cui hanno aderito centinaia di studenti e di studentesse da tutta la città. Un percorso che condurrà fino al Mausoleo della Fosse Ardeatine dove sarà possibile visitare il Sacrario.

Sabato 23 sera, dalle 20 a mezzanotte, sempre su iniziativa dello stesso Municipio, alla Piramide Cestia saranno di nuovo protagonisti i giovani studenti dell’Istituto Cine Tv Roberto Rossellini. Aspetteranno la mezzanotte che li condurrà all’anniversario dell’eccidio. In quest’occasione verrà proiettata sulla Piramide una video-impressione realizzata dagli studenti e dalle studentesse dedicato ai 335 martiri delle Fosse Ardeatine.

Anche l'amministrazione del Municipio X, come ogni anno, ricorda la rappresaglia del 24 marzo 1944. La presidente Giuliana Di Pillo deporrà due corone d'alloro presso altrettante targhe che ricordano le vittime del territorio. «Ricordare le 355 vittime dell'Eccidio, commemorando quelle di questo quartiere - afferma Di Pillo - vuol dire ribadire il concetto di pace e non violenza, di rispetto per la vita altrui, senza barriere politiche o di etnia. Un messaggio che deve giungere forte e chiaro ai giovani e allo stesso tempo a quanti ricordano perché contemporanei di quegli anni».

Da Chicago a Roma, si inaugura sabato 23 alle 9.30 una mostra documentaria sulle memorie digitali dei caduti delle Fosse Ardeatine che si è tenuta a Chicago a febbraio, in occasione del concerto della Chicago Symphony Orchestra e del Chicago Symphony Chorus diretti da Riccardo Muti, dedicato alla sinfonia di William Schumann "Le Fosse Ardeatine". La mostra, curata dal Dipartimento di storia, patrimonio culturale e formazione dell'Università di Roma Tor Vergata, con la partnership scientifica del Museo storico della Liberazione, grazie alla collaborazione dell'Istituto di cultura italiano di Boston, arriva in traduzione italiana presso il Museo storico della Liberazione (prima esposizione italiana). Essa serve anche come presentazione di ViBiA - Visual Biographic Archives dei caduti delle Fosse Ardeatine, realizzato da quel Dipartimento, dal Museo e dall'Ufficio storico della Polizia di Stato con la collaborazione dell'ANFIM. Orari di apertura sabato 23, domenica 24 e lunedì 25 9-13.15, 14.15-19:30, in via Tasso 145.
Ultimo aggiornamento: 18:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Più pulito della barba umana», è la rivincita del manto canino

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma