Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Svastiche e scritte omofobe sulla Chiesa Valdese: imbrattata la facciata di vernice

Svastiche e scritte omofobe sulla Chiesa Valdese: imbrattata la facciata di vernice
3 Minuti di Lettura
Giovedì 15 Maggio 2014, 15:48 - Ultimo aggiornamento: 20:32

La facciata principale della Chiesa Valdese in piazza Cavour a Roma stata imbrattata di vernice nera, mentre su un muro laterale stata vergata, con della vernice rossa, una frase contro gli omosessuali con accanto una svastica. A chiamare la polizia è stato poco prima delle 9 il pastore della Chiesa, rivolgendosi al vicino commissariato Borgo. Il pastore ha ricordato che il restauro della facciata della Chiesa si era concluso da poco tempo.

Sulla home-page del sito della Chiesa Evangelica Valdese c'è la foto della facciata principale, dove è appesa la bandiera rainbow. Questo perchè sabato 17 maggio 2014, in occasione della Giornata mondiale contro l'omofobia e la transfobia, la Chiesa Valdese di piazza Cavour, in collaborazione con la Refo (rete Evangelica Fede ed Omosessualità), invita ad un incontro di preghiera, alle 17,00 e poi alle 20,00 al concerto «Altrove» Viaggi musicali nel tempo e nello spazio« con ingresso libero. La polizia ha sequestrato una bottiglietta, lasciata sul marciapiede, dove era contenuta la vernice nera. La scritta contro i gay è stata fatta su un muro laterale in via Marianna Dionigi. Sono intervenuti anche i carabinieri.

Le scritte sono poi state cancellate dagli agenti del Pics Decoro dei vigili urbani di Roma.

La condanna dell'assessore Cattoi. «Esprimo la mia più ferma condanna per la scritta omofoba accompagnata da una svastica sulla facciata della Chiesa Valdese di piazza Cavour, dove è esposta la bandiera rainbow. Un ennesimo tentativo di contrastare il cammino per affermare la piena parità di diritti per tutte le persone».

Così in una nota Alessandra Cattoi, assessore alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità di Roma Capitale. «Non è casuale che questo ennesimo atto di vandalismo - aggiunge Cattoi - avvenga proprio durante la Settimana Rainbow dedicata ai diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e alla lotta all'omofobia e alla transfobia. Il nostro impegno non si ferma di fronte a questo genere di provocazioni.

Continueremo sulla strada della difesa dei diritti durante questa settimana ricca di appuntamenti e anche oltre. Voglio esprimere, infine, la solidarietà mia personale e di tutta l'Amministrazione capitolina alla Chiesa Valdese di piazza Cavour, che proprio nell'ambito della Settimana Rainbow promuove sabato una veglia di preghiera per le vittime dell'omofobia e transfobia».

Gay Center: «Attacco gravissimo». «È un gravissimo attacco quello compiuto nei confronti della Chiesa Valdese in piazza Cavour a Roma che è stata imbrattata con scritte contro gli omosessuali e una svastica». Lo afferma, in una nota, il portavoce di Gay Center Fabrizio Marrazzo. «Alla Chiesa Valdese da sempre sensibile e attenta ai diritti delle persone lgbt - aggiunge - va la nostra più totale solidarietà. Questa azione intimidatoria e vandalica deve trovare una condanna unanime da parte di tutti, dalle istituzioni all'opinione pubblica. Ci sono gruppi omofobi spesso di estrema destra che pensano di intimidire e spaventare, ma non possono riuscirci, anche se questo episodio come altri - conclude - sono un campanello d'allarme che deve trovare risposte concrete da parte delle forze dell'ordine e delle istituzioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA