Auto travolge passanti a Roma, le reazioni: «La città è peggio di un Far West»

3 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Maggio 2015, 21:57 - Ultimo aggiornamento: 28 Maggio, 17:34

«Stop al buonismo di Marino: il Comune agisca subito. Che cos'altro deve succedere prima che l'amministrazione si decida ad affrontare l'emergenza

nomadi?». E' il commento di Alessandro Onorato, capogruppo della lista Marchini in Campidoglio, a quanto accaduto in via Mattia Battistini, dove un'auto con a bordo tre rom non ha rispettato un alt e ha investito 7 persone, uccidendo una donna.

«Non è accettabile il senso di impunità diffuso che ormai regna nei campi Rom della Capitale - aggiunge Onorato - Appare chiaro che i nostri soldi vengono spesi per alimentare illegalità e violenza, aumentando il senso di insicurezza nei cittadini».

«Si è superato ogni limite», gli fa eco Federico Mollicone su Facebook. «Marino e Alfano: la tolleranza diventa impunità con la sinistra al governo e idiozia se a legittimarla è un ministro sedicente di centrodestra - aggiunge Mollicone - Fuori i campi rom dalle nostre città. Ora controlli a tappeto per scovare i criminali in fuga».

«Roma non è il far west, è peggio - commenta Davide Bordoni, coordinatore romano di Forza Italia - L'investimento di sette persone da parte di rom, in fuga dalla polizia, è solo la goccia che fa traboccare il vaso. La situazione della sicurezza è diventata insostenibile. Marino è trasparente, si trova all'estero in questi giorni, ma è un Sindaco talmente inutile che se fosse stato a Roma, sarebbe stato lo stesso. Torni immediatamente in città e prenda provvedimenti per ristabilire l'ordine nella Capitale o vada finalmente a casa perché, è ormai chiaro, che la sua politica sinistroide ed ipocrita ha miseramente fallito».

«È indecente il silenzio del sindaco di Roma Marino su quello che è successo ieri sera nella Capitale: tre rom a bordo di un auto lanciata a 180 chilometri all’ora non si sono fermati ad un posto di blocco delle Forze dell'Ordine, hanno ucciso una donna e ferito gravemente altre otto persone - scrive su Facebook Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia - È vergognoso che il primo cittadino sia rimasto zitto e non si sia degnato di esprimere una parola di cordoglio e vicinanza alle vittime. Scandaloso».

Dario Rossin, vice capogruppo di Forza Italia in Campidoglio, sottolinea che «è vergognoso che da ieri sera all'ora di cena, quando si sono apprese le prime notizie circa il tragico incidente occorso a Boccea, il sindaco Marino non abbia speso una sola parola di cordoglio e condanna dell'accaduto. E a nessuno venga in mente di giustificare con il fuso orario degli Usa questo intollerabile silenzio. Ignazio Marino sta diventando sempre più Ignavo Marino, il sindaco che se ne infischia delle sorti della città e dei romani».