Roma, assenteista e con il doppio lavoro: autista dell'Atac sospeso e denunciato

Martedì 7 Novembre 2017
13
Bus Atac
Aveva un secondo lavoro e lo svolgeva persino quando risultava assente per malattia: l'Atac, la municipalizzata romana per il trasporto pubblico, ha sospeso e denunciato un autista di bus sorpreso a svolgere altre mansioni, senza averle mai comunicate all'azienda come prevedono le norme interne e quindi senza alcuna autorizzazione. Le indagini hanno accertato che il dipendente, pur risultando in malattia anche per lunghi periodi, svolgeva regolarmente questa seconda attività.

Il caso è emerso nell'ambito dell'intensificazione dei monitoraggi sul fenomeno dell'assenteismo disposti dalla nuova gestione aziendale, ed è stato subito segnalato alle autorità competenti. Al contempo l'azienda ha attivato le procedure disciplinari e ha sospeso il dipendente dalle funzioni e dallo stipendio. 
​"Casi come questo - ha dichiarato il Presidente di Atac, Paolo Simioni - sono la chiara dimostrazione che in Atac bisogna ripartire dal rispetto elementare delle regole. Su questo saremo inflessibili. Lo dobbiamo alla grande maggioranza dei dipendenti, che lavora onestamente, ma anche ai cittadini romani, che sono i nostri proprietari".
Sul caso è intervenuta anche l'assessore alla Mobilità Linda Meleo. «L'assenteismo, il doppio lavoro in Atac non
possono e non devono essere tollerati. L'amministrazione non concede spazio ai furbetti, a chi vuole deliberatamente imbrogliare i dipendenti onesti e prima di tutto i cittadini, proprietari dell'azienda», ha detto.  Ultimo aggiornamento: 14:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Animali in fila dal veterinario, l'attesa diventa una mostra

di Marco Pasqua