Elezioni Usa, Trump attacca: «Sondaggi sbagliati di proposito. Non vengono fatte nemmeno le interviste»

Martedì 8 Novembre 2016
Si fa incandescente la battaglia tra la democratica Hillary Clinton e il repubblicano Donald Trump per la poltrona di presidente degli Stati Uniti. In attesa dei risultati delle elezioni, che giungeranno tra poche ore, Trump continua ad attaccare: diversi sondaggi, ha dichiarato in un'intervista a Fox news, sono «sbagliati di proposito. Ritengo che in molti casi non avvengano neanche interviste».

«Stiamo facendo molto bene in North Carolina, Florida e New Hampshire», ha inoltre affermato Trump. La «nostra famiglia rispetterà il risultato» di «un'elezione giusta», ha invece dichiarato Donald Trump Jr, il figlio maggiore di Trump, sottolineando che il padre resterà «coinvolto in qualche modo» in politica anche nel caso in cui dovesse perdere le elezioni presidenziali. Meno conciliante su questa eventualità Donald Trump senior, che, sempre a Fox news, ha dichiarato: «Lasciate che ve lo dica, se non vincerò la considererò una terribile perdita di tempo, energie e soldi». 

Intanto, nel tardo pomeriggio italiano, Trump e la moglie Melania hanno votato a New York, in un seggio nell'Upper East Side. Lui, con indosso una cravatta blu, ha salutato i suoi sostenitori. Accanto Melania, vestita di bianco con grandi occhiali e cappotto color cammello. Trump si è soffermato con un bambino, che ha allestito un banchetto all'interno del seggio per vendere dei biscotti. Il candidato repubblicano alla presidenza ne ha acquistato uno e lo ha pagato al bimbo. «Vedremo quello che succede», ha risposto Trump al seggio ai giornalisti che gli chiedevano se accetterà l'esito del voto nel caso di una vittoria di Clinton. All'uscita dal seggio, Trump è stato accolto da diverse urla di contestazione e qualche grido di incoraggiamento. Ultimo aggiornamento: 18:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA