La svolta di Terni: delusa dagli eredi Pci si affida al Carroccio

di Mario Ajello
dal nostro inviato TERNI Ci sono le polveri dell'acciaieria e le macerie della sinistra. «Qui dentro vedevamo il sol dell'avvenire», racconta un anziano ex operaio, passeggiando davanti agli stabilimenti della Thyssen Krupp. Che un tempo fu la mitica Ast - Acciaierie Speciali Terni, cuore delle lotte, scuola di coscienza sociale, fabbrica, soviet ed emancipazione - e adesso lì dentro e qui fuori nel resto della città regna quella delusione e quella paura («Il lavoro? E' andato in polvere pure...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 25 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 07:59

© RIPRODUZIONE RISERVATA

QUICKMAP