La Cina blocca il consumo del gorgonzola, la Coldiretti: «Stop ingiustificato»

Venerdì 8 Settembre 2017
5
«Sono circa 15mila i chili di gorgonzola consumati nel 2016 dai cittadini della Cina dove sembra essere in atto un ingiustificato stop ai formaggi erborinati dall'Unione europea». È quanto afferma la Coldiretti nel commentare la stretta delle autorità sanitarie cinesi sui formaggi erborinati europei, cioè quelli contenenti muffe, come il gorgonzola, il taleggio, il camembert e il roquefort che vengono bloccati alle frontiere. «Sono numerose le misure di carattere fitosanitario che impediscono ai prodotti made in Italy di raggiungere il gigante cinese - aggiunge Coldiretti - con il quale sono in corso numerose trattative, dalle mele alle pere, dalla farina di frumento al riso da risotto. Un' anomalia se si considera che la Cina ha fatto scattare in Europa ben 256 allarmi per prodotti alimentari pericolosi nel 2016 secondo il rapporto del sistema di allerta rapido dell'Unione Europea e si colloca tra i Paesi più insicuri dal punto di vista alimentare». Ultimo aggiornamento: 9 Settembre, 14:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare e lavorare, vita da nomade digitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma