Squalo attacca donna alle Canarie: nuotava a 20 metri dalla riva

Lunedì 28 Dicembre 2015
Una donna spagnola di 38 anni è stata attaccata da uno squalo mentre nuotava il giorno di Natale a circa 20 metri dalla spiaggia nelle Canarie. L'incidente, che si è verificato a Arinaga, nella Gran Canaria, è stato reso noto dalla stessa nuotatrice, Cristina Ojeda, 38 anni, che ha pubblicato le immagini delle ferite riportate su Twitter. Sul braccio della donna sono rimasti 'stampati' i denti dello squalo. Le ferite non sono però gravi, ha precisato la stessa Ojeda.

«Ho avuto un incontro a quattr'occhi con uno squalo», ha raccontato su social la dottoressa madrilena, «sono cose che succedono quando si nuota nelle Canarie in dicembre». Secondo El Pais online negli ultimi mesi è stato registrato un aumento del numero degli squali avvistati vicino alle spiagge nelle Canarie.
Ultimo aggiornamento: 17:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma