Usa, surfista ventinovenne attaccato da uno squalo

Martedì 11 Ottobre 2016
Un surfista di Portland, è stato attaccato da uno squalo a largo di Indian Beach, nell'Oceano Pacifico. Secondo le prime dichiarazioni della polizia, Jospeh Tanner, 29 anni, sarebbe rimasto gravemente ferito. Lunedì pomeriggio, attorno alle quattro, le squadre d'emergenza dell'Oregon hanno ricevuto una richiesta di soccorso dal parco nord di Cannon Beach a seguito dell'attacco di uno squalo. Tanner è stato trasportato d'urgenza all'ospedale più vicino con gravi ferite alla coscia sinistra e nella parte inferiore della gamba destra. Le condizioni attuali del ragazzo non sono ancora chiare, ma Dave Norris, il paramedico intervenuto nei soccorsi, ha spiegato che non dovrebbe essere in pericolo di vita. «I presenti hanno dato una mano e lo hanno tirato fuori dall'acqua prestando i primi soccorsi».

Senza di loro Tanner sarebbe morto dissanguato. Alcuni testimoni hanno dichiarato alla KPTV, emittente locale della CNN, che era ancora vigile quando è stato portato a riva. Stephen Craig, un surfista che stava per entrare in acqua al momento dell'attacco, ha spiegato: «Si vedeva che soffriva moltissimo e ovviamente era sotto shock, ma Joseph è un ragazzo forte e in gamba». Jeff Rose, un altro surfista, ha parlato di infortunio “raccapricciante”. «Come surfisti siamo tutti consapevoli che potrebbe succedere in qualsiasi momento e il primo pensiero è stato: “avrei potuto esserci io” in acqua». Gli attacchi da parte degli squali, tuttavia, sono molto rari in Oregon e l'episodio ha lasciato non poche perplessità anche tra gli addetti ai lavori.   Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre, 15:25

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Se il figlio non sta mai fermo la soluzione è tre sport in uno

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma