Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Berlino, rubata dal museo la Big Maple Leaf: 100 chili d'oro, è la moneta più preziosa al mondo

I ladri si sarebbero introdotti attraverso una finestra grazie ad una scala
di Rachele Grandinetti
2 Minuti di Lettura
Martedì 28 Marzo 2017, 16:16 - Ultimo aggiornamento: 29 Marzo, 14:44

Furto al Bode Museum di Berlino nella notte tra domenica e lunedì. All’appello, infatti, manca la Big Maple Leaf (Grande Foglia d'Acero), la moneta canadese che raffigura il profilo della regina Elisabetta da una parte e una foglia d’acero dall’altra, appunto. Ma non si tratta di uno spicciolo qualunque, dal momento che è interamente in oro zecchino, pesa 100 chili, ha un diametro di 53 centimetri e uno spessore di 3.

Valore stimato? Circa 3 milioni e 800mila euro. Sul sito del museo, infatti, si legge che la moneta emessa nel 2007 dalla Royal Canadian Mint (impresa pubblica che produce monete canadesi) è entrata nel Guinness dei primati grazie al grado di purezza definito «senza precedenti». Ne esistono soltanto cinque esemplari che la Zecca reale ha coniato per promuovere la sua linea di lingotti di elevata purezza. La sezione numismatica del museo berlinese l’aveva acquisita nel 2010 e da allora è esposta al Bode Museum.

Al momento, gli investigatori sostengono che gli autori del furto - un gruppo, verosimilmente - si siano introdotti nel museo attraverso una finestra usando una scala a pioli e sarebbero poi scappati su una metropolitana. La scala, infatti, è stata ritrovata nei pressi dei binari. Ancora non è chiaro, tuttavia, come abbiano fatto ad eludere i sistemi di sicurezza, considerando che la moneta era sistemata all’interno di una teca e protetta da un vetro anti-proiettili, e riuscire a portarla all’esterno senza far scattare l’allarme. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA