Isis rivendica: «Distrutta nave egiziana nel nord del Sinai»

Isis rivendica: «Distrutta nave egiziana nel nord del Sinai»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Luglio 2015, 19:18 - Ultimo aggiornamento: 17 Luglio, 08:17

Gruppi affiliati all'Isis nel Sinai hanno annunciato su Twitter di «avere distrutto una nave della marina egiziana al largo di Rafah nel nord del Sinai questa mattina».

La rivendicazione non è stata confermata dalle forze armate e al momento resta tutta da verificare. Ore prima il portavoce militare egiziano Mohamed Samir aveva parlato di uno «scontro a fuoco con terroristi a largo delle coste del Sinai», che «aveva causato un incendio a bordo della nave senza però registrare perdite umane».

«L'attacco è stato eseguito con un missile - si legge nella rivendicazione - che ha causato la distruzione della nave e l'uccisione dell'equipaggio». Il gruppo terroristico Ansar Bait al-Maqdis, attivo nel Sinai, ha cambiato il suo nome in "Provincia del Sinai" dopo aver giurato fedeltà all'Is nel 2014.

Il portavoce militare egiziano Mohamed Samir, ha reso noto sulla sua pagina Facebook che «questa mattina verso le 9.30 una nave della marina egiziana con il compito di sorvegliare le coste del Mediterraneo nel Sinai» settentrionale, «davanti alla città di Rafah, ha evidenziato movimenti sospetti di terroristi. Dopo uno scontro a fuoco si è verificato un incendio a bordo della nave senza però registrare perdite umane». La stessa fonte ha aggiunto che «sono in corso operazioni per la ricerca degli assalitori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA