Sollecito, l'avvocato Maori sospeso per 4 mesi per favoreggiamento

Sollecito, l'avvocato Maori sospeso per 4 mesi per favoreggiamento
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Aprile 2016, 20:31 - Ultimo aggiornamento: 28 Aprile, 23:05

Interdetto per quattro mesi dalla professione perchè accusato di favoreggiamento nei confronti di un suo cliente: è l'accusa contestata dalla procura di Perugia, e recepita dal gip che ha emesso la misura, all'avvocato Luca Maori e a un suo collega che lo aveva affiancato nel procedimento. Addebito che il legale - noto per avere difeso, tra gli altri, Raffaele Sollecito nel processo per l'omicidio di Meredith Kercher (terminato con l'assoluzione definitiva del giovane e di Amanda Knox) - ha respinto oggi nel corso di un lungo interrogatorio di garanzia davanti allo stesso gip. Rivendicando la correttezza del proprio operato difensivo. Il procedimento nei confronti dell'avvocato Maori riguarda in particolare un test del Dna fatto eseguire sul figlio, di sei anni, del suo assistito, arrestato per avere ucciso la moglie con un colpo di fucile al termine di una lite in casa.

Questo per provare davanti al Riesame (che poi confermò il carcere per l'uomo, criticando l'esecuzione del test) che si era trattato di un delitto d'impeto legato a una frase della vittima. La procura perugina ha però contestato le modalità e i tempi con cui venne fatto l'esame del codice genetico del bambino. Per l'avvocato Maori e il collega la procura di Perugia aveva chiesto gli arresti domiciliari per favoreggiamento e falso ideologico (contestato anche al consulente dei legali per il quale non è stato adottato alcun provvedimento) ma il giudice per le indagini preliminari ha escluso quest'ultimo reato disponendo la misura interdittiva, per quattro mesi, anzichè la custodia cautelare. Oggi pomeriggio Maori ha risposto per circa due ore alle domande del gip e del pm. Al termine dell'interrogatorio, il suo difensore, l'avvocato Francesco Falcinelli, ha chiesto la revoca della misura interdittiva e il giudice si è riservato di decidere. «L'avvocato Maori ha dettagliatamente ricostruito tutti i fatti d'interesse per l'indagine» ha detto l'avvocato Falcinelli senza comunque voler entrare nel merito dell'interrogatorio. «Ha rappresentato - ha aggiunto - che la sua è stata una legittima articolazione dell'attività difensiva nel perimetro del mandato ricevuto». Per l'avvocato Falcinelli il reato di favoreggiamento contestato al legale «non sussiste». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA