Norman Atlantic, commerciante greco denuncia: «Nessuno ha dato l'allarme»

Norman Atlantic, commerciante greco denuncia: «Nessuno ha dato l'allarme»
2 Minuti di Lettura
Lunedì 29 Dicembre 2014, 17:05

«Nessuno ha dato l'allarme, nessuna comunicazione, nessuno ci ha detto cosa fare e dove andare. Da soli siamo saliti e abbiamo indossato i giubbotti salvagente». Tzonas Athanasios, commerciante 47enne greco in viaggio con la famiglia sulla Norman Atlantic ha raccontato i concitati momenti del naufragio. È sbarcato stamattina nel porto di Bari con la moglie Natasha, 43enne di origini canadesi, e i figli Sebastian e Dimitri di 11 e 14 anni. Erano diretti in Germania per una vacanza. «Torneremo in Grecia oggi con l'aereo» ha detto.

Raccontando l'incendio il 47enne di Corfù ha detto: «non so cosa sia successo. Non abbiamo sentito nessuna esplosione. Stavamo dormendo e abbiamo sentito voci di persone nei corridoi che parlavano di un incendio. Ho pensato ad un piccolo incendio e che saremmo tornati a dormire ma quando siamo saliti al piano superiore abbiamo visto fumo e fiamme ovunque. Tutti erano come impazziti, in preda al panico. Abbiamo aspettato circa un'ora e mezza prima di salire sulle scialuppe, intorno alle 5.30, e poi dopo circa quattro ore siamo saliti sulla nave più grande che ci ha portati qui».

© RIPRODUZIONE RISERVATA