Milano, avvocatessa accoltellata: sussurra un nome prima di finire in Rianimazione

Venerdì 21 Luglio 2017
3

«Al momento non ci sono riscontri per il nome fornito dalla persona accoltellata. Possiamo dire che è un nome di italiano». Dalla Squadra mobile mantengono il massimo riserbo sulle informazioni ricevute da Paola Marioni, l'avvocato di 57 anni che ieri è stata accoltellata nel suo studio in via dei Pellegrini, a Milano. Mentre il 118 la trasportava al pronto soccorso, la donna ha fatto in tempo a fornire il nome dell'uomo che l'ha ferita con 5-6 fendenti alla spalla, all'addome e al torace.
 

 

Ciò non significa che il nome sia giusto, è infatti possibile che non conoscesse da tempo l'aggressore e che quest'ultimo le abbia dato un nominativo falso. Gli investigatori sono ancora sulle tracce del colpevole che, per ora, sembra abbia portato via il coltello.

L'avvocato lavora nel campo civilistico, si occupa di questioni condominiali e fallimentari, ieri aveva appuramento con il suo feritore proprio per discutere di una vicenda di questo tipo. Le indagini proseguono con l'analisi delle telecamere, delle utenze e ascoltando i possibili testimoni. L'aggressione è avvenuta nella stanza del legale, c'è stata una colluttazione, come dimostra la scena del crimine «molto movimentata».

Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 13:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma