Abusi sul lettino, fisioterapista condannato a 1 anno e 4 mesi. La vittima indignata: «È una presa in giro»

di Alessia Strinati
Smascherato da Le Iene il fisioterapista Antonio Giuseppe Malatesta ha patteggiato. L'uomo costringeva le pazienti che si rivolgevano a lui nel suo laboratorio a subire atti sessuali. Matteo Viviani aveva raccontato l’esperienza di Sofia Mangiarotti, che in un anno si è sottoposta a cinque sedute, in tutte era stata obbligata a stare a seno nudo e così ha deciso di denunciare.



L'inchiesta è partita 2 anni fa quando la ragazza ammise: «Mi appoggiava i suoi genitali sulle mie mani mentre ero sdraiata a pancia in giù sul lettino. Capitava sempre più frequentemente stupendomi», ma i racconti non si fermano qui e la ragazza spiega a Viviani: «Un’altra volta mi ha abbassato slip e i leggings mentre ero sul lettino. Mi ha messo su un fianco e ho sentito una sua mano entrarmi nelle mutande». Una situazione inaccettabile che ha creato molti problemi a Sofia.

Dopo la denuncia il fisioterapista ha patteggiato ed è arrivata la condanna a 1 anni e 4 mesi di reclusione. Sofia non è stata l'unica donna ad essere molestata, ma è lei a parlare sostenendo che ai suoi occhi la sentenza è una beffa, troppo bassa per quello che l'uomo ha fatto e per quello che le vittime sono state costrette a subire.
Mercoledì 16 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 17-05-2018 19:54

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-05-17 10:46:46
Benedetto il cielo... so per esperienza diretta che la fisioterapia prevede un contatto fisico molto intenso e potenzialmente imbarazzante, il/la professionista deve avere grande sensibilità e rispetto. Se il mio (mitico, bravissimo) fisioterapista m'avesse appoggiato le pa**e addosso o infilato una mano da qualche parte, secondo voi, ci sarei tornata?!? Lui è un porco, ma lei ha sottostato "frequentemente" a comportamenti inaccettabili. Eccheccavolo, sveglia!
2018-05-17 09:51:36
Questa roba fa a pugni con la logica. Perlomeno per come viene raccontata. Si parla di cinque sedute di fisioterapia. Se vieni molestata e non ti sta bene alla seconda seduta non ci vai. Cambi fisioterapista. Altrimenti non si tratta di molestie ma di attenzioni gradite e cercate, trasformate a posteriori in molestie per chissà quali ripicche. A meno che le molestie non siano tutte (sottolineo, tutte) alla quinta seduta. Qualsiasi persona normale se non gradisce certe attenzioni innanzitutto evita di tornare dallo stesso professionista (oltre a denunciarlo se ritiene di doverlo fare). O no?
2018-05-17 09:47:21
Il comportamento di questo fisioterapista è certamente riprovevole e da condannare..............però, andarci 5 (cinque) volte....
2018-05-17 09:15:51
Sentenza ridicola degna di un paesucolo ridicolo e di un sistema giudiziario tanto ridicolo quanto penoso. Ma se la vittima fosse stata straniera, la condanna sarebbe stata più pesante perché c'avrebbero messo dentro la solita storia dell'odio razziale, della discriminazione ecc... Sarebbe ora che ci fosse giustizia per tutte le vittime, con sentenze dure e pene certe. Abbiamo la nausea delle sentenze emesse solo per appagare l'ego buonista e radical chic di certa gente (vedi condanna di 4 mesi a quella ragazza che aveva solo scritto una personale osservazione sui romeni sul proprio profilo Facebook).
2018-05-17 09:05:53
Si è una presa in giro ,come al solito.
QUICKMAP