Barcellona, il terrorista in fuga ha ucciso un uomo per prendergli l'auto. La madre: «Costituisciti»

Barcellona, il terrorista in fuga ha ucciso un uomo per prendergli l'auto. La madre: «Costituisciti»
2 Minuti di Lettura
Domenica 20 Agosto 2017, 11:47 - Ultimo aggiornamento: 15:31
Younes Abouyaaqoub, il giovane terrorista considerato l'esecutore materiale della strage delle Ramblas a Barcellona, ha ucciso ancora durante la sua fuga.



In attesa di conferme dalla polizia, lo riporta il quotidiano catalano El Periodico, che parla di una quattordicesima vittima dell'attentato, un 35enne ingegnere che lavorava presso l'Universitat Politecnica della Catalogna e aveva anche lavorato come cooperante ad Haiti dopo il devastante terremoto del 2010.



Pablo Perez Villan, questo il nome della vittima, sarebbe stato accoltellato a morte da Abouyaaquob allo scopo di rubargli l'auto e proseguire così la fuga lontano dal capoluogo catalano. Con la Ford Focus di Pablo, il terrorista avrebbe poi investito una poliziotta forzando un posto di blocco sulla Avinguda Diagonal, per poi abbandonare l'auto, con dentro il corpo ormai senza vita nel vicino comune di Sant Just Desvern.



Intanto, le famiglie dei terroristi coinvolti hanno partecipato ad una manifestazione a Ripoll nella quale hanno condannato gli attacchi ed espresso il loro dolore per le vittime. Tra loro c'era anche la madre di Younes Abouyaaqoub: «Voglio che si consegni. Non voglio che uccida altre persone, l'Islam non dice questo». Lo riporta, tra gli altri, El Pais.



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA