GOVERNO

Prodi contro Salvini: «La citofonata? Come in Unione sovietica»

Venerdì 24 Gennaio 2020 di di Mario Ajello
Romano Prodi contro Matteo Salvini. L'ex presidente del Consiglio ha attaccato duramente Matteo Salvini per la citofonata al presunto pusher in via Deledda, nel cuore del quartiere popolare del Pilastro a Bologna: "Questa vicenda ha colpito me e tutta l’opinione pubblica straniera. Salvini ha usato l’informatore di condominio come si faceva in Unione sovietica, quando la vicina di casa spiava l’anticomunista". E si è detto addirittura seriamente preoccupato del leader della Lega: "Se uno così diventasse presidente del Consiglio, visto che ha detto che vuole i poteri assoluti, dove arriverebbe?".
Sul rischio, secondo lui grave, che la Lega conquisti la sua regione, il Prof dice: “Da una parte bisogna considerare che in tutto il mondo siamo di fronte a una ritirata della democrazia liberale; dall'altra c’è la colpa  dei partiti italiani che si sono chiusi in se stessi e parlano tra 10 persone".
  Ultimo aggiornamento: 19:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma