M5S

«Salvini è un paraculo». Il governo litiga pure su Twitter

Lunedì 20 Maggio 2019
3
Guglielmo Picchi
Il caso Sea Watch fa litigare il governo anche su Twitter. Lo scontro questa volta è tra i sottosegretari agli Esteri di M5S e Lega, Manlio Di Stefano e Guglielmo Picchi. In un tweet il grillino nega che il Movimento 5 Stelle abbia avuto un ruolo nello sbarco dei migranti dalla nave della Ong e attacca il titolare del Viminale Matteo Salvini. «2 ipotesi: #Salvini non sa che se sequestra la nave #SeaWatch chi sta a bordo deve scendere per legge oppure fa il solito paraculo. La terza, che da ministro dell'Interno non sappia nulla di quanto accade alla nave è ancora più grave. Il #M5S non ha alcuna responsabilità», scrive Di Stefano.

Tensione nel governo, Conte sfida la Lega: «Grave mettere in dubbio mia imparzialità». Resa dei conti in Cdm 

A rispondergli è il collega leghista Picchi. «Due ipotesi: o Mov5Stelle fa il solito paraculo o vuole aprire crisi di governo attaccando Salvini. Entrambi comportamenti intollerabili. Ma #26maggiovotoLega...», è la replica del sottosegretario del Carroccio. Che in un successivo post rincara la dose: «Se collega Di Stefano è così insoddisfatto del governo e della Lega come dimostra sua intervista a La Verità può fare due cose: o dimettersi o dire a Di Maio di aprire crisi di governo. Pro Maduro, pro palestinesi, anti Israele, contro F35, contro Tav... un po' troppo... no?». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma