Consultazioni Draghi, calendario oggi: Italia Viva in mattinata, poi tocca a Pd, Meloni e Forza Italia

Consultazioni Draghi, il calendario: Italia Viva in mattinata, poi tocca a Pd, Meloni e Forza Italia
3 Minuti di Lettura
Venerdì 5 Febbraio 2021, 08:57 - Ultimo aggiornamento: 22:33

Il presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi prosegue le consultazioni per il nuovo governo. L'ex presidente della Bce incontra oggi i vertici di Leu, Italia Viva, Fratelli d'Italia, Pd e Forza Italia. In mattinata toccherà alle autonomie, Leu (11) e Iv (ore 12.45), mentre nel pomeriggio sarà il turno di Fdi (15), Pd (16.15) e Fi (17.30). Grillo arriva oggi a Roma per incontrare Conte e i vertici di M5s, e domani potrebbe partecipare alle consultazioni di Draghi col movimento. Per un governo del premier incaricato arrivano intanto le aperture di Conte e Berlusconi.

Governo, Meloni si smarca: «Da FdI niente fiducia. Salvini? Non lo capisco»

Grillo a Roma per le consultazioni

Beppe Grillo è a Roma. Il Garante del M5S giunge nella Capitale proprio mentre il Movimento è alle prese con la posizione da prendere rispetto al governo Mario Draghi. In teoria, essendo al vertice dei Cinque Stelle, Grillo potrebbe anche partecipare alle consultazioni, ma su questo non c'è alcuna conferma da parte del Movimento.

Draghi, 5Stelle (divisi) verso il sì. «La scalata di Conte? Non l'ha votato nessuno»

Evocato più volte, anche con indiscrezioni poi rivelatisi non veritiere, l'ex comico, fondatore del M5S, avrebbe deciso di «condurre» in prima persona la possibile svolta pro-Draghi del Movimento. Il suo arrivo è, come spesso accade, avvolto nella nebbia e ad aumentare la confusione c'è anche la chiusura temporanea, causa Covid, dell'hotel Forum, sua abituale «casa» nella Capitale. Possibile che, a questo punto, il garante del Movimento veda i «big» pentastellati già in giornata.

E chissà che non veda anche il premier uscente Giuseppe Conte, che Grillo ha sostenuto sin dal suo primo mandato a Palazzo Chigi. E poi c'è la possibilità del «coup de theatre»: che sia lo stesso Grillo a partecipare alle consultazioni, sabato mattina, con Mario Draghi. Un incontro, quello tra il premier incaricato e l'ex comico, «visionario» del Movimento, che di certo catturerebbe l'attenzione mediatica e che, forse, darebbe un'impronta diversa ad un eventuale sì del M5S al governo guidato dall'ex governatore della Bce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA