Dpcm, Viminale a prefetti: stretta controlli in zone movida e sulle strade

Dpcm, Viminale a prefetti: stretta controlli in zone movida e sulle strade
1 Minuto di Lettura

Controlli mirati, soprattutto per evitare gli assembramenti della movida. Il Viminale demanda ai prefetti il monitoraggio del territorio dopo l'inasprimento delle misure per contenere i rischi legati al Covid. Saranno loro che dovranno garantire «la più scrupolosa osservanza delle prescrizioni vigenti attraverso mirati servizi di controllo del territorio, soprattutto nelle aree urbane - specialmente quelle interessate da fenomeni di affollamento nelle ore serali e notturne - nei luoghi di transito e lungo le principali arterie stradali».

Faq zona arancione e rossa: nuovo Dpcm, dagli spostamenti allo sport, cosa c'è da sapere

Le indicazioni cono contenuti in una circolare che il capo di Gabinetto del ministero dell'Interno, Bruno Frattasi, ha inviato ai responsabili del governo a livello territoriale dopo l'ultimo Dpcm sulle ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza Covid.

Controlli e multe

Sono intanto  82.051 le persone controllate ieri nell'ambito delle verifiche per il rispetto delle norme anti-Covid: 1.325 sono state sanzionate e 3 denunciate, come segnala il Viminale. Sono state effettuate verifiche in 11.808 attività ed esercizi commerciali: 65 i titolari sanzionati, 7 le chiusure.

Lunedì 18 Gennaio 2021, 15:19 - Ultimo aggiornamento: 15:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA