Pnrr e la scadenza che vale 24 miliardi. Il Piano di ripresa e resilienza calato nella vita di tutti noi

Giovedì 2 Dicembre 2021, 00:24 - Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 11:48

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza arriva alla prima scadenza cruciale, che è il 31 dicembre ormai prossimo. Pnrr: una sigla diventata ormai familiare e semplice ma a cui sono appese molte delle possibilità e delle occasioni di ripartenza del Paese. Si parla di ammodernamento dell'Italia e di nuova occupazione. In ballo, da qui a un mese, c’è l’arrivo di oltre 24 miliardi di euro. A che punto è l’attuazione di traguardi e obiettivi? Riusciremo a rispettare i tempi? Su questo fa il punto Molto Economia di dicembre, inserto in edicola con i quotidiani del Gruppo Caltagirone: Il Messaggero, Il Gazzettino, Il Mattino, Corriere Adriatico e Nuovo Quotidiano di Puglia. E si racconta anche della sfida globale di Fincantieri, eccellenza made in Italy, in un'intervista con l'amministratore delegato Giuseppe Bono. Alessandra Camilletti ne parla con Luca Cifoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA