BARBARA D'URSO

Francesca Cipriani a Domenica Live: «Sequestrata e violentata a 19 anni, mi salvò mia madre»

Domenica 24 Gennaio 2021 di Eva Carducci
Francesca Cipriani a Domenica Live: «Sequestrata e violentata a 19 anni, mi salvò mia madre»

Francesca Cipriani racconta nel salotto di Barbara d'Urso Domenica Live di aver subito una violenza quando aveva 19 anni: «Fui sequestrata e violentata, mi salvò mia madre. Più che parlare il mio aggressore faceva i fatti. Ricordo di aver avuto davanti il bancone e dietro c'era lui, un uomo possente. Ho provato a districarmi dalla situazione ma non ci riuscivo, perchè lui era più forte di me. Non ce la facevo più a urlare e mi sono anche sentita male, stavo svenendo, sentivo di non avere via di uscita. Adesso lo sto riassumendo in pochi minuti, ma è durato più di un'ora questo calvario. Quando sono svenuta si è spaventato, e piano piano mi ha liberato e sono riuscita a scappare. Era tardissimo, mi sono ritrovata a mia madre davanti al negozio perché si era preoccupata, dato che l'orario di chiusura era alle 20. Mia mamma ha subito capito che è successo qualcosa che non doveva succedere. Mi ha portato al pronto soccorso e poi a denunciare la violenza. Bisogna denunciare subito, non bisogna avere paura. Era incensurato, quindi non ha fatto il carcere vero e proprio. Gli hanno dato due anni per la condanna e per sempre non potrà frequentare luoghi di aggregazione dove ci sono le donne. Adesso sono passati diciassette anni». Arriva poi il video messaggio della madre, che ha chiesto scusa alla figlia per non essersi accorta subito della violenza. 

 

 

La lite con Mario Ermito

In studio interviene poi Mario Ermito, che ha diffidato Francesca Cipriani. Quest'ultima ha infatti dichiarato che l'attore ha una storia sentimentale con Giacomo Urtis. Ermito ha dunque negato la relazione e diffidato la Cirpiani, e in studio racconta: «Sono una persona vera e faccio le cose vere. La mattina dopo quelle dichiarazioni mi sono ritrovato tempestato di articoli su Internet riguardo questa presunta storia. In questo caso era Giacomo, ma in realtà poteva essere un'altra ragazza, chiunque, mi da fastidio come atteggiamento, non solo di raccontare cose non vere della mia vita privata ma anche di farmi passare per un ragazzo che ha pregiudizi».

La replica di Cipriani: «Io ti chiedo scusa, io e Giacomo siamo amici di tanti anni. Quando facendo quell'intervista ero a casa con lui, e stavo scherzando, non volevo mettere in dubbio la tua eterosessualità, anch'io sono una persona vera e sincera». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA