Probabile aneurisma, muoiono donna di 38 anni e il bimbo che portava in grembo

Mercoledì 16 Dicembre 2020
Inutile ogni tentativo di soccorso la donna è morta al Ca' Foncello

SAN BIAGIO - Poco dopo le 17 di ieri, martedì 15 dicembre, è giunta al Suem 118 una richiesta di intervento. L’ambulanza è intervenuta a Treviso per il malore che aveva colpito una donna di 38 anni, Marina Lorenzon, giunta alla 37ma settimana di gravidanza. La donna, residente a San Biagio di Callalta, si era sentita male improvvisamente mentre partecipava a un corso preparto in una struttura territoriale. Sul posto sono iniziate immediatamente le prima manovre rianimatorie, proseguite anche in ambulanza e al Pronto Soccorso.

Al Ca’ Foncello vista la gravita delle condizioni della donna si è proceduto, con la speranza di salvare almeno il bimbo, a un taglio cesareo in emergenza, effettuato direttamente in Pronto Soccorso: il neonato, purtroppo, era privo di attività vitale e inutilmente i sanitari hanno tentato, anche con lui, le manovre rianimatorie.
Poco dopo le 18 i medici non hanno potuto che constatare il decesso, sia della giovane donna che del bimbo. 
L’ipotesi più probabile è che a causare il decesso sia stata un’emorragia interna dovuta alla rottura di un aneurisma addominale. La risposta definitiva sulle cause della morte arriverà dal riscontro diagnostico.

Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre, 08:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA