COVID

Time in copertina cancella il 2020: «Il peggior anno di sempre». Covid ma non solo: mai visto niente di simile

Sabato 5 Dicembre 2020
Time in copertina cancella il 2020: «Il peggior anno di sempre». Covid ma non solo: mai visto niente di simile da decenni

Pessimo 2020, ci dice Time. «Il peggior anno di sempre»: il settimanale americano Time saluta così, senza alcun rimpianto, il 2020 segnato dall'incubo della pandemia. «Questa è la storia di un anno che non vorrai mai rivedere», è l'incipit dell'articolo di apertura firmato dalla critica cinematografica Stephanie Zacharek, nel numero in uscita il 14 dicembre.

Nella copertina, a sfondo bianco, campeggia un 2020 in nero a caratteri cubitali segnato da una croce rossa. «Ci sono stati anni peggiori nella storia degli Stati Uniti, e certamente anni peggiori nella storia del mondo, ma la maggior parte di noi oggi in vita non ha visto niente di simile», scrive Zacharek, ricordando che bisognerebbe avere «più di 100 anni per ricordare la devastazione della Prima guerra mondiale e la pandemia influenzale del 1918; circa 90 per avere un senso della privazione economica causata dalla Grande Depressione; e 80 per conservare un ricordo della Seconda guerra mondiale e dei suoi orrori». Il 2020 è stato segnato dal «ripetersi di disastri naturali che confermano quanto abbiamo tradito la natura e da un'elezione contestata sulla base della fantasia», spiega la giornalista, riferendosi alle presidenziali contestate da Trump.

E soprattutto, l'anno che si sta per chiudere è stato segnato da un «virus che ha avuto origine, forse, da un pipistrello, che ha sconvolto le vite di praticamente tutti sul pianeta ed ha ucciso circa 1,5 milioni di persone in tutto il mondo».

 

Ultimo aggiornamento: 21:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA