Spagna, lo scrittore Palomas denuncia: «Un uomo di chiesa mi ha violentato quando avevo 9 anni»

Decine di ex studenti hanno denunciato di aver subito abusi negli anni '70 dai maestri di diverse scuole in tutta la Spagna, tutte appartenenti all'ordine di La Salle

Spagna, noto scrittore denuncia «un uomo di chiesa mi ha violentato quando avevo 9 anni»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Gennaio 2022, 18:40 - Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio, 07:45

«Sono stato molestato, abusato e violentato. Ho attraversato tutte e tre le fasi». La confessione del noto scrittore Alejandro Palomas alla radio Cadena Ser è arrivata come un fulmine a ciel sereno in Spagna. Una storia che fa discutere, perchè il personaggio è molto noto e perchè gli abusi sarebbe stato compiuto da un uomo di chiesa, suo maestro elementare. Inoltre, la denuncia dello scrittore è solo una delle tante arrivate recentemente a carico dei religiosi di varie scuole, tutte appartenenti all'ordine di La Salle (conosciuto in italia come congregazione dei Fratelli delle Scuole Cristiane). 

Il racconto dello scrittore: «ll primo abuso avvenne in macchina»

Palomas, vincitore del premio letterario Nadal nel  2018 per il suo romanzo "Un amor" ha appena compiuto 54 anni e ha da poco perso la madre. Dopo una vita passata a nascondere il dolore ha deciso di rompere il silenzio e dare voce a tante altre vittime,che come lui, nello stesso periodo subirono violenza

I fatti denunciati dallo scrittore sarebbero avvenuti tra il 1975 e il 1976, nella scuola della congregazione Fratelli de La Salle a Premiá de Mar, vicino Barcellona. L'orco, secondo il racconto dello scrittore, era il suo maestro elementare, un uomo di chiesa: «Mi ammalavo spesso e a volte mi portava a casa», ha detto a La voz de Galicia «la prima volta è successo in macchina. Ricordo che ha iniziato a toccarsi dopo avermi toccato, mentre ero disteso nel sedile posteriore con la febbre». Lo scrittore non ha fatto il nome del presunto aggressore, limitandosi a definirlo 'Fratello L.'. Secondo l'agenzia di stampa Efe, l'orco è ancora vivo: ha 91 anni e vive in un centro della stessa congregazione in Catalogna.

La decisione di parlare pubblicamente dei fatti è arrivata a seguito della scoperta che anche altre persone della stessa scuola avevano denunciato: «Vorrei che il mio messaggio arrivasse a tutti gli uomini che in quegli anni soffrirono, perchè so che molti non saranno in grado di parlarne, a causa di questa idea della mascolinità. Gli abusi ti segnano in un modo particolare. Voglio dire a tutti questi uomini che non sono colpevoli, non siamo colpevoli»Palomas ha chiesto un incontro al primo ministro spagnolo Pedro Sánchez, che ha accettato. «Grazie per il tuo coraggio», gli ha scritto via Twitter il premier. «Ci vediamo molto presto». 

In Spagna centinaia di denunce sulle scuole dell'ordine La Salle 

Quello di Palomas non è un caso isolato. Decine di ex studenti hanno denunciato di aver subito abusi negli anni '70 dai maestri di diverse scuole in tutta la Spagna, tutte appartenenti all'ordine di La Salle. Il quotidiano spagnolo El Pais ha redatto un report che raccoglie 251 accuse a 19 scuole della congregazione. L'ordine religioso però, a quanto riporta la tesata spagnola, attualmente si rifiuta di aprire indagini e processi canonici per punire i colpevoli, contravvenendo alle indicazioni del Vaticano e di Papa Francesco. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA