Turchia, il ministro Çavuşoğlu: «Uno sviluppo equo e sostenibile per l'Africa»

Il ministro degli Esteri turco Mevlut Çavuşoğlu
di Mevlüt Çavuşoğlu*
5 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Maggio 2022, 08:30

Oggi, celebriamo con entusiasmo la Giornata dell’Africa, nel Continente e in Turchia.

Ricordiamo con ammirazione le nazioni africane che si sono riunite sotto un unico tetto il 25 maggio 1963. Questo giorno denota un duro viaggio per l'indipendenza e la libertà e una coscienza comune basata sulla solidarietà e sull'unità del Continente. La storia del successo conseguito nei decenni successivi con questo spirito, attraverso gli sforzi di potenti e acclamati Leader africani, attesta il brillante futuro del Continente.

Nonostante le ingiustizie storiche durante il periodo coloniale, l'apatia globale verso i disastri naturali, la carestia e le inaccettabili interferenze esterne, la forza delle nazioni africane nel resistere a queste enormi sfide è straordinaria. Con la sua popolazione giovane e dinamica, le vaste risorse, la cultura e la storia ricche e radicate, il continente africano, nel 21° secolo, garantisce un enorme potenziale per un mondo più giusto, più equo e migliore. L'Africa significa speranza e noi siamo partner in questo viaggio.

La Turchia è in una posizione privilegiata. Negli ultimi 20 anni, la Turchia è diventata un "hub africano" nella sua regione con il suo numero sempre crescente di rappresentanze diplomatiche africane insieme alla sua dinamica diaspora africana composta da studenti, uomini d'affari e turisti. Le nostre 44 ambasciate nel continente e le 37 ambasciate africane ad Ankara rendono la Giornata dell'Africa più significativa per noi.

Le nazioni africane ci vedono come un partner affidabile e un caro amico. È un piacere per noi ospitare ogni mese ad Ankara interlocutori africani, spesso leader africani. Il Presidente Erdoğan è al primo posto per numero di visite in Africa.

La Turkish Airlines, continua a ricongiungere l'Africa con il resto del mondo e, in ripresa dagli effetti della pandemia, attualmente vola verso 44 destinazioni in 35 paesi africani. La presenza di studenti africani nelle università di tutta la Turchia è in continuo aumento, grazie a centinaia di borse di studio in Turchia concesse ogni anno. Finora la Turchia ha concesso oltre 15mila borse di studio agli studenti africani.

In qualità di partner strategico dell'Unione africana (UA), abbiamo organizzato congiuntamente tre vertici sul partenariato Turchia-Africa nel 2008, nel 2014 e nel 2021. Il terzo vertice del partenariato si è svolto nell'ambito del tema "Partenariato rafforzato per lo sviluppo e la prosperità comuni", dal 16 al 18 dicembre 2021, ad Istanbul, con la partecipazione di 38 paesi africani. Stiamo ora attuando con entusiasmo le decisioni approvate al Vertice in stretta collaborazione con tutti i nostri amici africani, al fine di portare le nostre relazioni con il Continente ad un livello completamente nuovo ed elevato. Attualmente miriamo a beneficiare reciprocamente della nostra maggiore collaborazione con l'UA e le organizzazioni regionali africane in altre piattaforme internazionali come l'ONU e l'OIC.

UN PARTNER PER LO SVILUPPO
La Turchia, ospitando anche la UN Technology Bank, è orgogliosa di essere un importante partner di sviluppo per i Paesi meno sviluppati (PMS) nell'attuazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. I paesi africani hanno molto da trarre vantaggio dai servizi della Banca per costruire e migliorare la loro capacità tecnologica e di innovazione.

La nostra visione condivisa sulle questioni globali gioca altresì un ruolo importante nel progresso delle relazioni Turchia-Africa. In tale quadro, la Turchia condivide le stesse aspettative di base per l'ordine globale da tempo sostenute dai paesi africani sull'efficace multilateralismo e sulla riforma strutturale dell'ONU. A tal proposito, occorre affrontare le ingiustizie storiche nei confronti del Continente, rafforzando anche la rappresentanza dei paesi africani al Consiglio di Sicurezza dell'ONU.

È una responsabilità collettiva lavorare per mantenere un'Africa pacifica, stabile e sicura. A tal fine, come paese che per lungo tempo ha sofferto il terrorismo, ci impegniamo a rafforzare la nostra cooperazione con l'UA per combattere ed eliminare tutte le forme e manifestazioni di terrorismo, estremismo violento e radicalizzazione, come annunciato nella Dichiarazione Congiunta del Terzo Vertice.

La nostra cooperazione economica con le nazioni africane è in continuo aumento. Entro la fine del 2021, il nostro volume di scambi ha raggiunto i 34,5 miliardi di dollari, aumentando di quasi sette volte negli ultimi due decenni. Il Memorandum d'Intesa sulla cooperazione che abbiamo firmato con il Segretariato della Zona di Libero Scambio continentale africana (AfCFTA) accrescerà ulteriormente questo volume. Il nostro obiettivo, tuttavia, va oltre il commercio. La Turchia, ha sostenuto e sosterrà i suoi amici africani nella loro ricerca di uno sviluppo inclusivo, equo e sostenibile e di una prosperità basata su un partenariato equo e sul rispetto reciproco. Quindi, poniamo in evidenza il nostro principio win-win in ogni occasione.

Applaudiamo alle politiche e ai programmi solidi e innovativi introdotti dall'Unione Africana per accelerare lo sviluppo del Continente. Agenda 2063, che appoggiamo pienamente, è il programma di punta che può sfruttare il potenziale del Continente e portare speranza e prosperità a tutti. Il nostro governo e le agenzie ufficiali hanno svolto sforzi in linea con l'Agenda 2063. L'Agenzia turca di cooperazione e coordinamento (TIKA), attraverso i suoi 22 rappresentanti in tutto il continente, e l'Agenzia nazionale di soccorso in caso di calamità (AFAD), nonché la Mezzaluna Rossa turca hanno guidato progetti di sviluppo sostenibile e aiuti in natura per un valore di milioni di dollari nell'Africa subsahariana. I centri culturali turchi Yunus Emre servono in 7 paesi africani e la Fondazione Maarif continua a fornire servizi educativi in ​​25 paesi africani con 191 istituzioni.

Anche durante i periodi più turbolenti, la Türkiye ha continuato a essere solidale con il Continente. Abbiamo sostenuto i nostri amici africani durante la pandemia anche attraverso donazioni di vaccini.

Grazie alle nostre relazioni storiche, culturali e umane secolari, continueremo ad essere uniti e solidali con i paesi africani in quanto partner forti.

Buona festa dell'Africa a tutti!

*Ministro degli Affari Esteri della Repubblica di Turchia

© RIPRODUZIONE RISERVATA