Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Elon Musk ritira l'offerta per Twitter: salta l'accordo da 44 miliardi. Ma la società gli farà causa

Il proprietario di Tesla ha rescisso l'accordo per acquisire la piattaforma social meno di tre mesi dopo averlo firmato

Elon Musk ritira l'offerta per Twitter: salta l'accordo da 44 milioni
di Anna Guaita
2 Minuti di Lettura
Sabato 9 Luglio 2022, 00:26 - Ultimo aggiornamento: 15:26

Si bisbigliava da qualche giorno, ma nessuno voleva crederci per davvero. Ma è proprio così: Elon Musk ha ufficialmente rescisso l’accordo per l'acquisto di Twitter, meno di tre mesi dopo aver firmato un contratto per acquisirlo. Il Ceo della Tesla si era impegnato a comprare Twitter per 44 miliardi di dollari, una cifra raggranellata prendendo un prestito dalla Morgan Stanley e recuperando il resto dal proprio patrimonio personale. 

 

Twitter, Elon Musk ritira l'offerta

Invece, nel pomeriggio di venerdì un avvocato ha scritto a suo nome una lettera al chief legal officer di Twitter: «Il signor Musk sta risolvendo l'accordo di fusione perché Twitter viola in modo sostanziale diverse disposizioni dell’accordo», si afferma nella lettera. Secondo l’avvocato, la piattaforma di social media avrebbe rifiutato o ignorato le richieste di informazioni di Musk, che cercava di «valutare in modo indipendente quale fosse la prevalenza di account falsi o spam sulla piattaforma di Twitter».

Davanti alla lettera dell’avvocato, Twitter avrebbe potuto scegliere di accettare la “penalità di rottura” di 1 miliardo che Musk aveva accettato di pagare per una simile possibilità. Invece, la piattaforma sembra pronta a andare in tribunale per mantenere l'accordo, che il consiglio di amministrazione della società aveva approvato e che il CEO Parag Agrawal ha insistito di voler portare a termine.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA