CORONAVIRUS

America Latina, 1.600 morti in 24 ore. Germania, ok viaggi in Europa dal 15/6. In Gb trend in calo

Martedì 26 Maggio 2020
Covid, polveriera Brasile. In America Latina: 31.000 casi e 1.600 morti in un giorno

Il virus aumenta non ha perso la sua forza in molti continenti e in questi giorni è l'America Latina, che va verso l'inverno, a pagare un prezzo altissimo. Forte incremento nelle ultime 24 ore sia dei contagi (765.662, +31.000), sia dei morti (41.462, +1.600). Il Brasile, secondo Paese più colpito al mondo dopo gli Stati Uniti, ha registrato 374.898 contagi e 23.473 morti. Seguono, al secondo posto il Perù (123.979 e 3.626), e al terzo il Cile (73.997 e 761). Per quanto riguarda i paesi con più di 5.000 contagi, si segnalano poi il Messico (71.105 e 7.633), l'Ecuador (37.355 e 3.203), la Colombia (21.981 e 750), la Repubblica Dominicana (15.073 e 460), Panama (11.183 e 310), Argentina (12.628 e 467) e Bolivia (6.263 e 250).

Coronavirus, il turismo può portare in Umbria 650milioni di euro
 

Coronavirus, il dettaglio in Brasile

Sono 807 le vittime per Covid-19 registrate nelle ultime 24 ore in Brasile, a fronte di 11.687 nuovi contagi. Lo rivela il ministero della Salute. Il numero totale delle vittime nel secondo Paese più colpito al mondo dopo gli Stati Uniti è di 23.473. I casi accertati salgono a quota 374.898.
Nel Paese realtà drammatica. L'Università federale di Pelotas, nello Stato brasiliano di Rio Grande do Sul, ha suggerito che in Brasile vi siano «milioni di infetti» da coronavirus, dato che il numero effettivo di persone contagiate sarebbe sette volte superiore a quello indicato dai numeri ufficiali nelle sette città più importanti del Paese. «Possiamo affermare con la massima tranquillità sulla base delle nostre ricerche che il conteggio dei casi in Brasile non dovrebbe più essere fatto in migliaia, ma in milioni», ha affermato il coordinatore dello studio, l'epidemiologo Pedro Hallal. Nella megalopoli di San Paolo, la più colpita per casi confermati e decessi da Covid-19, il numero indicato dallo studio è di 380 mila infetti, quasi cinque volte superiore a quello pubblicato dalle autorità.

Preoccupati i sindaci del Sud pontino: «Stop movida o chiudiamo tutto»
 


Perù, oltre 4.000 casi. Il Perù, secondo Paese dell'America Latina più colpito dal coronavirus dopo il Brasile, ha registrato oltre 4.000 casi e oltre 170 morti nelle ultime 24 ore. Lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. I nuovi contagi sono stati 4.020, mentre i morti sono stati 173 per un totale dall'inizio della pandemia rispettivamente di 123.979 e 3.629.

Coronavirus, studio smonta l'indice RT: «Impreciso e arriva troppo tardi»

Europa, la situazione in Germania. La Germania ha registrato 432 nuovi contagi in un giorno che portano il totale a 179.002, come indica il Robert Koch Institute per le malattie infettive. I decessi sono stati 45 in un giorno a un totale di 8.302 dall'inizio dell'epidemia. Le persone guarite sono complessivamente 162mila (+800). Ieri i nuovi casi di Covid-19 registrati in 24 ore erano 289 e i decessi 10, con un tasso di letalità stabile al 4,6% e un indice di contagio stimato in calo allo 0,83%.  Il governo tedesco toglierà l'allerta sui viaggi per 31 Paesi del continente europeo, il 15 giugno. È quello che emerge da un documento anticipato dalla Dpa, che domani sarà all'approvazione del gabinetto Merkel. Oltre ai 21 partner dell'Ue, la misura riguarda anche Gran Bretagna, Islanda, Svizzera e Norvegia. La data del 15 giugno era già stata preannunciata dal ministro degli Esteri Heiko Maas.

Germania prolunga le regole di distanziamento sociale fino al 29 giugno. La Germania ha esteso le regole di allontanamento sociale volte a contenere la diffusione dell'epidemia di coronavirus al 29 giugno, ha annunciato oggi il governo della cancelliera Angela Merkel. Fino a 10 persone potranno radunarsi in luoghi pubblici, ma i tedeschi dovrebbero essere in contatto con il minor numero possibile di persone, secondo le regole concordate tra il governo federale e 16 stati.

Gran Bretagna. È di 134 morti - l'incremento quotidiano più basso al di fuori delle stime regolarmente parziali e sottostimate dei weekend - il bilancio ufficiale delle vittime da coronavirus nel Regno Unito secondo l'aggiornamento giornaliero del dicastero della Sanità sulle ultime 24 ore censite. Il totale dei decessi accertato con i tamponi sale così a oltre 37.000, anche se le ultime stime basate sulle elaborazioni statistiche dell'Ons, l'Istat britannico (e allargate ai casi di morte sospetta da Covid-19) indicano ora più di 47.000 vittime. I contagi complessivi toccano intanto 265.227, con una curva confermata in flessione attorno a 2000 al giorno. Mentre i test giornalieri eseguiti a livello nazionale restano oltre quota 100.000, quasi 3,7 milioni dall'inizio della pandemia.

Russia record. Nelle ultime 24 ore sono morte 174 persone: si tratta del numero più alto di vittime finora registrato nel Paese in un solo giorno. Stando ai dati annunciati dal centro operativo anticoronavirus, sale così a 3.807 il totale ufficiale delle vittime del nuovo virus in Russia dall'inizio dell'epidemia. I nuovi contagi accertati nel corso dell'ultima giornata sono stati 8.915. In tutto, i casi di Covid-19 registrati in Russia sono adesso 362.342.

 
 

 
 
 

Ultimo aggiornamento: 27 Maggio, 07:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani