CORONAVIRUS

Coronavirus, diretta mondo. Corea del Sud, 300 casi dopo maxi raduno in chiesa. Elezioni rinviate in Nuova Zelanda

Lunedì 17 Agosto 2020
Coronavirus, diretta. Corea del Sud, oltre 300 casi dopo maxi raduno in chiesa. Elezioni rinviate in Nuova Zelanda

Salgono a 21,7 milioni i casi confermati di coronavirus nel mondo con 775.879 morti. È quanto emerge dall'ultimo bollettino della Johns Hopkins University che nella giornata di ieri ha registrato il numero più alto di nuovi casi da inizio pandemia, oltre 294.000. Le elezioni in Nuova Zelanda, previste per il 19 settembre, sono state rinviate di 4 settimane a causa della pandemia da coronavirus. Lo ha annunciato la premier Jacinda Ardern, in corsa per la rielezione. La Nuova Zelanda è stato uno dei Paesi ad affrontare la pandemia con maggior successo, ma i contagi sono poi tornati a salire: oggi conta 1622 casi di coronavirus e 22 morti, secondo i dati della Johns Hopkins University. 
 

Corea del Sud, oltre 300 casi dopo maxi raduno religioso


Oltre 300 persone legate alla chiesa Sarang Jeil di Seul sono risultate positive al coronavirus- Lo riporta la Cnn. Le autorità sudcoreane hanno deciso di denunciare il pastore capo della Chiesa, Jun Kwang-hoon, per aver ignorato le misure anti-Covid-19 e organizzato comunque maxi-assembramenti. Oltre 4.066 hanno frequentato la chiesa di recente secondo la polizia ma di queste 550 non hanno lasciato i propri contatti e 495 non hanno risposto al telefono.

Delle persone che hanno frequentato di recente la chiesa protestante di Sarang Jeil, a Seul, 1.207 sono state sottoposte al test del coronavirus e 305 sono risultate positive. Le altre aspettano di effettuare l'esame. In una conferenza stampa oggi, gli avvocati della chiesa e del reverendo hanno assicurato di aver sempre collaborato con le autorità e hanno annunciato che faranno causa al governo per diffamazione. Il governo di Seul ha spiegato che a tutte le 7.560 chiese della capitale è stato vietato di tenere grandi assembramenti a causa della pandemia di Covid, ad eccezione delle messe settimanali durante le quali i fedeli devono mantenere il distanziamento sociale.
 

India, superati i 50mila morti


L'India ha superato il traguardo di 50.000 morti per il coronavirus, con oltre 900 morti nelle ultime 24 ore. Lo ha comunicato il Ministero della Salute. La scorsa settimana l'India ha registrato 2,6 milioni di casi, superando la Gran Bretagna. L'India è diventata il quarto Paese al mondo in cui l'epidemia ha ucciso di più, dietro Stati Uniti, Brasile e Messico.
 

Gli Stati Uniti si confermano il paese più colpito


 Negli Stati Uniti sono più di 170.000 i decessi e oltre 5,4 milioni i casi di Covid-19 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. I dati aggiornati della Johns Hopkins University parlano di 5.403.269 di contagi e 170.052 morti. Gli Stati Uniti sono il Paese più colpito dalla pandemia di coronavirus.
 

Libano, dichiarato lo stato di "allerta generale"


 Il Libano ha dichiarato lo «stato d'allerta generale» dopo un'impennata di casi di coronavirus. Lo ha detto il ministro della Sanità del governo provvisorio, Hamad Hassan, auspicando un lockdown di due settimane. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati439 nuovi casi di Covid-19. «Oggi dichiariamo lo stato d'allerta generale», ha detto alla radio Voice of Lebanon, «ma abbiamo bisogno di prendere una decisione coraggiosa e chiudere il Paese per due settimane».
 

Brasile, 620 decessi in 24 ore


Sono 620 i decessi legati alla pandemia di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Brasile. Lo ha reso noto il ministero della Sanità del Paese sudamericano, precisando che sono 107.852 i morti dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Rispetto al giorno precedente, inoltre, si contano 23.101 nuovi casi di coronavirus, per un totale di 3.340.197 positivi. Il Brasile è, dopo gli Stati Uniti, il secondo Paese al mondo più colpito dalla pandemia per numero di decessi e casi.
 

Russia, sfiorato il milione di casi


La Russia segnala 4.892 nuovi casi di coronavirus che portano il totale del bollettino ufficiale a 927.745. Lo riporta l'agenzia russa Tass, precisando che la maggior parte dei nuovi contagi (690) si registra a Mosca. Le autorità sanitarie danno anche notizia di altri 55 decessi a causa della pandemia e il bilancio ufficiale sale così a 15.740 morti dall'inizio dell'emergenza sanitaria. In Russia sono oltre 736.000 i pazienti dichiarati guariti.
 

Germania, contagi in calo 


Contagi in ulteriore calo in Germania. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 561 nuovi casi, dopo diversi giorni in cui se ne sono contati quotidianamente oltre mille. Lo ha reso noto l'Istituto Koch, sottolineando che rispetto a ieri si conta un nuovo decesso legato al Covid-19. In Germania il bilancio della pandemia è di 224.014 casi e 9.232 morti.
 
 

Ultimo aggiornamento: 21:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA