Bugha, il sedicenne campione del mondo di Fortnite che ha vinto 3 milioni di dollari

Martedì 30 Luglio 2019 di Nicolas Lozito

È americano, ha sedici anni e si fa chiamare “Bugha” (il vero nome, invece, è Kyle Giersdorf). Ieri, 29 luglio, all’Arthur Ashe Stadium, di fronte a migliaia di persone e altrettante connesse da internet, ha vinto il più grande montepremi singolo per un torneo di videogame: 3 milioni di dollari. Giocando al popolare sparatutto Fortnite, “Bugha” è arrivato primo in una sfida che ha visto fronteggiarsi 40 milioni di persone, poi ridotti in finale a 100 persone provenienti da 30 Paesi.

Il teenager trascorre dalle 8 alle 10 ore al giorno giocando al gioco, ha spiegato sua madre Darcy Giersdorf a ESPN: «Gioca ai videogiochi da quando aveva 3 anni, è la sua passione. Ci ha detto che poteva farlo, ci ha pensato e l'ha fatto».

Ricevendo la coppa Kyle "Bugha" Giersdorf ha detto: «Le parole non possono esprimere come mi senta adesso, sono solo felice. Tutto il duro lavoro fatto fin ora, è tutto ripagato». Nato il 30 dicembre 2002, il ragazzo è uno studente non ancora diplomato e un gamer, un giocatore, a tempo pieno. Gioca, infatti, con la squadra di Sentinels, noto gruppo americano di giocatori che trasmettono online in diretta le loro partite. 

Il torneo ha messo a disposizione 30 milioni di dollari di premi. Al secondo posto nella categoria individuale è arrivato il 24enne Harrison Chang, sempre statunitense, che ha vinto 1,8 milioni. La competizione a due è stata vinta invece dal diciassettenne David Wang, austriaco, e dal sedicenne Emil Pedersen, norvegese. Divideranno il premio da 3 milioni di dollari.

Fortnite è un videogioco diventato un fenomeno tra i giovanissimi, anche in italia. Disponibile per qualsiasi device (console, pc, smartphone) consiste in un combattimento con armi e fortificazioni tra 100 persone ambientato su un'isola, al quale sopravvive alla fine un solo giocatore.

Ultimo aggiornamento: 10:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA