Brexit, Johnson: "Addio all'UE sarà regalo di Natale"

Lunedì 25 Novembre 2019
(Teleborsa) - La Brexit come regalo di Natale e come primo passo per "dar forma a una nuova Gran Bretagna" e "scatenarne tutto il potenziale".

È la promessa di Boris Johnson che, nel presentare il manifesto elettorale del Partito conservatore in vista delle elezioni generali del 12 dicembre, ha sottolineato come il voto sarà "uno dei più cruciali della storia moderna" con una "scelta estrema" tra la vecchia Gran Bretagna e una nazione tutta da riscrivere.

Con i sondaggi che danno i conservatori in vantaggio e l'alta possibilità di una solida maggioranza pro Brexit ai Comuni, i toni della sfida politica si sono fatti più aspri: per il leader tory, "l'indecisione di monsieur Corbyn" - come definisce il suo avversario, Jeremy Corbyn - è "un vero incubo" e il suo programma "un manifesto marxista".

Gli investitori sembrano aver ben accolto il possibile scenario di una Brexit concordata con l'Europa nei tempi previsti (entro il 31 gennaio 2020) che potrebbe avverarsi in caso di vittoria dei tories e la sterlina è in rialzo sul mercato dei cambi, a 1,2906 dollari nel pomeriggio.

Più problematico per i mercati è invece l'approccio alla Brexit dei laburisti di Corbyn che hanno ribadito nel loro manifesto elettorale di voler rinegoziare l'addio con l'UE e di voler organizzare un secondo referendum. Ultimo aggiornamento: 18:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma