Donne e soldi, rapporto complicato «segnato più dalla vergogna che non dal potere o indipendenza»

Giovedì 20 Giugno 2019

Donne e denaro, sembrerebbe una relazione facile e invece mostra aspetti nascosti. Il rapporto è piuttosto complicato. «L'emozione primaria che le donne hanno in merito ai soldi non è tanto quella del potere o dell'indipendenza, piuttosto della solitudine e della vergogna. E' una caratteristica piuttosto frequente che non si sentano a proprio agio». Parla senza peli sulla lingua Sally Krawcheck, un pezzo grosso a Wall Street e Ceo di Ellevest, una piattaforma di investimenti che aiuta proprio le donne a raggiungere i loro obiettivi economici. Si confessa con il New York Times, durante una tavola rotonda dedicata a questo argomento, raccontando senza tabù quali sono le zone scoperte e di disagio che affiorano.

Si comincia con lo stipendio inferiore e che spesso si determina perché le donne non riescono a contrattare prima dell'assunzione. Poi si va a sommare il lavoro casalingo non pagato, visto che è ancora appannaggio femminile la gestione della casa e dei figli. Infine viene al pettine anche la tassa 'pink', rosa, quelle imposte relative a prodotti di uso comune per il mondo femminile, come gli assorbenti, i rasoi, lo shampoo. «C'è uno studio che dice che le donne pagano il 42 pc in più che gli uomini per questi prodotti» ha aggiunto Krawcheck. Infine le donne preferiscono tenere (almeno nel 71% dei casi) il denaro risparmiato in contanti, piuttosto che fare investimenti, come fanno gli uomini.

 

Ultimo aggiornamento: 21 Giugno, 17:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA