Zona pub di Latina, via Cesare Battisti avrà i varchi Ztl

Le colonnine a scomparsa in centro a Latina
2 Minuti di Lettura
Domenica 14 Giugno 2020, 09:01

Via Cesare Battisti come la ztl del centro storico, con telecamere a controllare i varchi di accesso nel fine settimana di movida della zona pub. Il Comune di Latina ha scelto: la strada, centralissima, avrà una sistema di controllo del traffico, con chiusura dal venerdì sera, analogo a quello esistente da anni su Corso della Repubblica, piazza del Popolo e via Pio VI, ma senza gli ampliamenti di marciapiedi eseguiti in centro.
I dissuasori a scomparsa, invece, saranno posti a fianco di via Cesare Battisti, all'inizio di via Neghelli. Questo per una serie di motivi: il primo è tecnico: andrebbero in contrasto con i semafori di una delle strade centrali della città, dove c'è anche transito di mezzi di soccorso e forze dell'ordine; il secondo è quello che, essendo ampia, «si presta anche a realizzare eventi lungo tutta la strada», spiega l'assessore ai Lavori pubblici, Emilio Ranieri.

Prosegue intanto nella zona pub l'installazione dei dissuasori a scomparsa. I primi cinque sono stati inseriti alla fine di via Lago Ascianghi, all'incrocio con Corso Matteotti, dove la via termina a senso unico, e quindi in uscita sul corso. Saranno posizionati anche all'inizio di via Lago Ascianghi e alla fine di via Neghelli (all'incrocio con viale XVIII Dicembre), per un totale di quattro punti di accesso alla croce rappresentata dalla zona pub.
Ma perché metterli anche alla fine di strade che escono a senso unico, ovvero dove non si può entrare? «Stiamo valutando, per il futuro, anche una possibile inversione dei sensi di marcia, e quelle strade potrebbero quindi diventare in ingresso», spiega ancora Ranieri. «L'installazione dei dissuasori a scomparsa è il risultato di un lungo lavoro di interlocuzione con residenti e operatori della zona pub».

Ma non ci sono solo i lavori nella zona pub: pochi giorni fa sono iniziati anche quelli di installazione di aree fitness presso il parco San Marco. Come in California, ci saranno macchine e attrezzi tipici delle palestre, per poter eseguire esercizio fisico all'aria aperta. Un'area gemella sarà installata anche presso l'Oasi verde Susetta Guerrini, ed entrambe saranno posizionate vicino ai chioschi. Saranno pronte entro una cinquantina di giorni, come anche le rispettive aree di sgambamento dei cani, che saranno dotate di attrezzature per far giocare gli amici a quattro zampe. Infine, nuovi giochi per i bimbi al parco Falcone e Borsellino, dove saranno sostituiti quelli esistenti, e, soprattutto, in piazza Ilaria Alpi che ne era ancora sprovvista. «Provvediamo a dotare di arredi urbani, con giochi e panchine, aree che oggi non li hanno, ma anche a mantenere tutte le strutture esistenti: abbiamo già messo a posto circa 30 aree gioco in tutto il Comune», conclude Ranieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA