Rivoluzione Tributi, portale del Comune di Latina pronto: sarà tutto online

Venerdì 5 Giugno 2020 di Andrea Apruzzese
Gianmarco Proietti
Il Portale cittadino dei tributi del Comune di Latina è pronto e la campagna informativa partirà nei prossimi giorni. L'annuncio ieri, in Consiglio comunale, da parte dell'assessore al Bilancio, Gianmarco Proietti, che ha spiegato come «sul Portale, ogni cittadino dotato di identità elettronica potrà consultare la propria posizione tributaria passata, presente e futura, nei confronti dell'amministrazione, e anche pagare direttamente on line i tributi: insieme all'azienda che lo ha progettato, stiamo realizzando anche video tutorial per spiegarne l'utilizzo». Proietti ne ha parlato a proposito del regolamento TaRi (tariffa rifiuti), approvato ieri a maggioranza con l'astensione dell'opposizione, e delle bollette relative, che quest'anno si pagheranno tra settembre e dicembre (come avvenuto anche in passato): «Ci sarà la possibilità di ricevere la bolletta anche in formato elettronico», ha aggiunto Proietti che, sulle novità del regolamento ha ricordato il sostegno alle associazioni del volontariato e terzo settore (potranno anche compensare la TaRi erogando servizi), la compensazione con la TaRi di eventuali crediti e soprattutto le nuove dilazioni: si possono chiedere fino a 36 rate, o addirittura fino a 72, per importi superiori a 20mila euro.

COVID E AGEVOLAZIONI
Per quanto riguarda invece riduzioni e agevolazioni per attività chiuse a causa del coronavirus, «saranno inserite nella delibera delle tariffe: abbiamo terminato l'implementazione dell'anagrafe tributaria con quella dei codici Ateco, per identificare quali erano stati chiusi per decreto. Spetterà poi al tavolo Patto per Latina decidere quanto investire sulle riduzioni». Approvata ieri (all'unanimità) anche la proroga al 30 settembre del pagamento di Tosap e Icp: «Lo facciamo per dare più liquidità alle imprese ma anche per avere tempo per aspettare decisioni del Governo che potrebbero cancellare la Tosap fino al 31 ottobre». La minore entrata per il Comune sarebbe, in base ai primi calcoli, di 700mila euro, «per cui dovremo stare attenti agli equilibri di bilancio a meno di compensazioni da parte del Governo».

L'OPPOSIZIONE
L'opposizione ha chiesto interventi anche sull'Imu, ma, secondo Proietti, «la bozza di proposta dell'Anci pone molti interrogativi tecnici». Dalla minoranza è arrivata anche la richiesta di avere i risultati del tavolo, che nelle scorse settimane aveva svolto molte sedute: «Siamo molto lenti e occorre più coraggio», ha evidenziato Alessandro Calvi (FI). Approvati anche il regolamento per gli inquilini delle case Erp del Comune (90 alloggi, di cui 48 in Porta Nord) per la cui gestione ci si vorrebbe affidare all'Ater, come ha precisato l'assessore al Patrimonio, Emilio Ranieri, e quello per la tutela e la corretta detenzione degli animali domestici. Ultimo aggiornamento: 09:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani