Non la fa entrare da una parente alle 22, infermiera aggredita al "Goretti" di Latina

Martedì 16 Luglio 2019 di Giovanni Del Giaccio
Quando l’infermiera ha ribadito il suo “no” e l’ha invitata ad allontanarsi dal reparto, visto che erano le 22 di domenica, lei non ci ha pensato un attimo e le ha sferrato due pugni al volto, mettendola ko. È accaduto in Medicina, al “Santa Maria Goretti”, dove si è registrato l’ennesimo episodio di violenza nei confronti di un operatore sanitario. I precedenti, purtroppo, sono numerosi ma finora si erano “limitati” - è un eufemismo - in particolare al pronto soccorso praticamente di ogni ospedale pontino.

Stavolta la donna, che voleva per forza entrare da una parente ricoverata, non ci ha pensato un attimo e ha sferrato due pugni. L’infermiera è stata refertata in pronto soccorso, mentre la polizia ha identificato l’autrice dell’aggressione e valuta oltre la denuncia della donna picchiata anche l’interruzione di pubblico servizio.
La Asl ha avviato un “audit” per capire cosa non abbia funzionato, a partire dal fatto che l’ospedale a quell’ora dovrebbe essere inaccessibile per gli esterni.

Servizio completo sull'edizione cartacea o sul Messaggero digital © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma