Inchiesta sull'omicidio del boss Gaetano Marino sul lungomare di Terracina: in corso alcuni arresti

Martedì 14 Novembre 2017 di Rita Recchia

Dalle prime luci dell’alba agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile di Roma e Latina, con la collaborazione del commissariato di Terracina, a seguito di complesse e delicate attività investigative, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura capitolina, stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip presso il Tribunale di Roma nei confronti dei responsabili dell’omicidio di Gaetano Marino, ucciso a Terracina il 23 agosto 2012 . 

Dietro l'efferato omicidio di Gaetano Marino, ucciso nel 2012 con 11 colpi d'arma da fuoco a Terracina, ci sarebbe la faida, in atto all'epoca, tra gli 'scissionistì di Secondigliano per la gestione di una zona del quartiere napoletano Scampia.

È quanto accertato dagli investigatori che oggi hanno eseguito quattro arresti. A finire in manette Arcangelo Abbinante, 27enne accusato di essere l'esecutore materiale, Giuseppe Montanera, 41enne considerato componente del commando, Carmine Rovai e Salvatore Ciotola che avrebbero fornito l'appoggio logistico.

Ultimo aggiornamento: 15:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani