Caporalato, dopo gli spari ai braccianti manifestazione dei lavoratori agricoli a Latina

Mercoledì 16 Ottobre 2019
Le armi sequestrate durante l'ultima operazione contro il caporalato
Manifestazione di tutti i lavoratori agricoli della provincia di Latina dopo l'ultimo episodio di caporalato, dal quale è emerso che un imprenditore minacciava  - sparando - i suoi braccianti. L'hanno indetta per lunedì prossimo, 21 ottobre, le segreterie nazionali di  Fai Flai e Uila  che avevano già condannato «i gravissimi fatti avvenuti nelle campagne tra Terracina e Sabaudia dove uno pseudo datore di lavoro,  ha pensato di regolare i rapporti di lavoro tramite l’uso sistematico delle minacce e dei ricatti arrivando perfino ad utilizzare un fucile».
 
I sindacalisti parlano di «episodio estremo, che colpisce in particolare la comunità indiana, ma che si inserisce in un clima di intimidazione che spesso i lavoratori agricoli tutti, italiani e stranieri, subiscono da parte di un sistema che coinvolge imprenditori compiacenti a caporali e ad organizzazioni di tipo malavitoso».

L'appuntamento di lunedì prossimo è alle 16 in piazza della Libertà, sotto la Prefettura di Latina, per i lavoratori sono previsti anche bus messi a disposizione dalle organizzazioni sindacali. Una delegazione  sindacale e di lavoratori chiederà un incontro con il prefetto di Latina  Maria Rosa Trio.   © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Ristoranti acchiappa-turisti: l’invasione dei microonde

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma