X Mas, la formazione militare di Junio Valerio Borghese che restò alleata dei nazisti

Xa Mas, la flottiglia di Junio Valerio Borghese
2 Minuti di Lettura
Domenica 13 Novembre 2022, 18:11 - Ultimo aggiornamento: 18:46

La maglietta indossata da Enrico Montesano a Ballando con le stelle riporta alla Xª Flottiglia MAS, corpo militare indipendente di quindicimila uomini al comando del capitano di fregata Junio Valerio Borghese che dopo l'armistizio del 1943 aderì alla Repubblica sociale italiana combattendo a fianco dell'esercito nazista contro gli Alleati e i partigiani. 

Il nome deriva dal motto che Gabriele D'Annunzio (Memento audere semper - Ricorda di essere sempre audace) coniò per riferirsi ai "motoscafi armati siluranti" usati con grandi risultati dalla Marina militare italiana in entrambi i conflitti mondiali.

La Xa Mas fu accusata di crimini di guerra soprattutto durante il contrasto alle forze partigiane. La formazione si arrese nel 1945 al Comitato di Liberazione Nazionale a Milano dopo aver ottenuto la possibilità di effettuare la cerimonia dell'ammaina bandiera.

Nel dopoguerra il principe Borghese venne condannato a 12 anni di carcere, ma solo per "collaborazione militare" coi tedeschi: non venne quindi ritenuto responsabili di crimini di guerra quali l'omicidio e il saccheggio. Grazie all'amnistia voluta da Togliatti non andò in carcere. Fu poi presidente del Movimento Sociale Italiano dal 1951 al 1953, mentre nel 1970 organizzò un colpo di Stato (il "golpe Borghese") che lo stesso Borghese annullò durante le fasi iniziali. Originario di Artena, è morto a 68 anni a Cadice nel 1974. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA